Tabernacolo dell'Olmo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coordinate: 43°49′00.25″N 11°13′35.07″E / 43.816736°N 11.226408°E43.816736; 11.226408
Il tabernacolo
Gli affreschi

Il Tabernacolo dell'Olmo si trova a Firenze, in via Reginaldo Giuliani tra i numeri 489 e 491.

Si tratta di un grande tabernacolo costituito da una cappella-portichetto, usato come luogo di sosta e meditazione lungo l'antica strada regia che portava a Prato. Il nome deriva dal toponimo dell'Olmo a Castello, con cui era conosciuta la zona, probabilmente per via di una grande pianta che sorgeva lungo la strada.

Il tabernacolo venne fatto costruire dai Guidaci e dai Da Verrazzano, che avevano proprietà nella zona. Venne affrescato nel 1437 da Paolo Schiavo con un'Annunciazione e Santi, staccata per ragioni di conservazione nel 1972 ed oggi conservata all'interno della vicina chiesa di San Pio X al Sodo.

L'affresco, che si dispiegava su tre pareti e del quale è stata strappata anche la sinopia, mostra l'Annunciazione ai lati di un arcone dove era incassato l'altare, con ai fianchi i santi Giuliano, Ansano, Antonio Abate e Michele Arcangelo, mentre al centro in alto si trovano Dio Padre e la colomba dello Spirito Santo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]