Têtu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Têtu
Stato Francia Francia
Lingua francese
Periodicità mensile
Genere Rivista a tematica LGBT
Formato Magazine
Fondazione luglio 1995
Sede Parigi
Direttore Pierre Bergé
Redattore capo Gilles Wullus
ISSN 1265-3578 (WC · ACNP)
Sito web
 

Têtu (in italiano Testardo) è una rivista a tematica LGBT pubblicata in Francia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il periodico è stato fondato a Parigi nel 1995 dai francesi Pascal Loubet e Didier Lestrade e ha preso il posto della rivista Gai Pied (pubblicata dal 1979 al 1992). Attualmente è diretta da Perre Bergé e gode degli investimenti del gruppo Yves Saint Laurent.

Nel mese di aprile del 2005 è stata pubblicata la centesima edizione, nel gennaio 2009 è uscito il numero 140.

Nel 2010 il Syndicat de la presse Magazine et d'information (SPMI) ha eletto Tetu.com come miglior sito web magazine dell'anno[1][2]. Nello stesso anno gli accessi al sito sono passati da 100.000 a 700.000 visite al mese.[2]

Nel mese di novembre dello stesso anno la rivista ha visto posare in copertina Catherine Deneuve al fianco di un giovane modello nudo.[3]

Panoramica[modifica | modifica wikitesto]

I contenuti della rivista riguardano notizie a tematica omosessuale di rilievo nazionale ed internazionale che vanno dall'evoluzione dei diritti dei gay, all'omofobia. Si rivolge principalmente al pubblico LGBT, con sezioni dedicate all'attualità culturale e alla cronaca prendendo posizione su questioni sociali. Alcune pagine sono dedicate alla moda, ai viaggi, alla sessualità, alla salute e alla consulenza psicologica, con approfondimenti dedicati alle notizie riguardanti l'AIDS, la prevenzione e la cura della malattia.

La sezione Têtue è dedicata al pubblico femminile. In estate esce in un formato appositamente studiato per la spiaggia con il nome Têtu Plage (in italiano Têtu spiaggia), dotato di immagini e parole crociate.

Alcune personalità francesi hanno scelto Têtu per fare coming out, mentre alcuni politici rilasciano interviste alla rivista mostrare la loro apertura mentale o la loro solidarietà con la comunità omosessuale, in particolare nella lotta contro le discriminazioni e per la parità di diritti.

Collaboratori di rilievo[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Les Magazines de l'annee 2010, in SPMI. URL consultato il 7 settembre 2010.
  2. ^ a b (FR) TÊTU reçoit le prix du meilleur site de magazine, in Têtu, 17 aprile 2010. URL consultato il 7 settembre 2010.
  3. ^ Deneuve con nudo su rivista gay

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]