Stretto di Dmitrij Laptev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stretto di Dmitrij Laptev
New Siberian Islands map.png
Stato Russia Russia
Circondario federale Estremo Oriente
Soggetto federale Sacha-Jacuzia
Coordinate 72°58′N 142°22′E / 72.966667°N 142.366667°E72.966667; 142.366667Coordinate: 72°58′N 142°22′E / 72.966667°N 142.366667°E72.966667; 142.366667
Dimensioni
Lunghezza 115 km
Larghezza 50-63 km
Profondità massima 14 m
Idrografia
Ghiacciato buona parte dell'anno
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Stretto di Dmitrij Laptev
Stretto di Dmitrij Laptev

Lo stretto di Dmitrij Laptev (in russo Пролив Дмитрия Лаптева, proliv Dmitrija Lapteva) è un braccio di mare tra l'isola Bol'šoj Ljachovskij e la costa settentrionale della repubblica autonoma di Sacha-Jacuzia. Prende il nome dall'esploratore Dmitrij Jakovlevič Laptev, (Дмитрий Яковлевич Лаптев, 1701-1771) che lo scoprì nel 1740.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stretto unisce il mare di Laptev (a ovest) al mare della Siberia orientale (a est). Il lato costiero continentale comprende tutta la riva Ojogos-Jar (Берег Ойогос-Яр) e termina a capo Svjatoj Nos (мыс Святой Нос)[1], a ovest. La lunghezza dello stretto è di 115 km; è largo tra 50 e 63 km, e ha una profondità di 11-14 m[2]. È coperto di ghiaccio per buona parte dell'anno.

Prima dell'inizio del XIX secolo nello stretto si trovava l'isola Diomede (остров Диомида, ostrov Diomida), composta da rocce e ghiaccio, che si è mutata poco a poco in un banco sottomarino. L'isola era stata scoperta durante una spedizione idrografica nel 1739, era stata registrata per l'ultima volta nel 1761, e dal 1811 non è stata più rilevata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Da non confondere con l'omonimo capo Svjatoj Nos della penisola di Kola.
  2. ^ Лаптева Дмитрия пролив Archiviato il 4 ottobre 2013 in Internet Archive.