Stollo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fienile attorno a un alto stollo in Romania

Lo stollo è il palo in legno, conficcato nel terreno, sul quale, partendo dalla estremità della punta, si inserisce il fieno creando così il pagliaio[1] (o covone).

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

La voce deriva dal longobardo stoll ovvero puntello[2], palo, sostegno.

Nel folclore[modifica | modifica wikitesto]

Lo stollo è protagonista del palio ad esso dedicato nella località di Santa Caterina in provincia di Grosseto, Toscana[3]. Lo stollo si trova al centro di un pagliaio che viene incendiato dopo essere stato benedetto dal parroco, ed i rappresentanti delle contrade competono in varie prove di abilità legate a questa cerimonia. Anche in Molise esistono tradizioni analoghe[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AA.VV., Vocabolario on-line, Istituto Treccani. URL consultato il 2018-5-12.
  2. ^ Umberto Bosco, Lessico universale italiano, vol. 22, Istituto della Enciclopedia italiana, 1968, pp. 84. URL consultato il 2018-5-12.
  3. ^ (EN) Pietro Caruso, Wandering Through Tuscany, Cadmo, 2002, pp. 184.
  4. ^ Domenico Meo, Riti e feste del fuoco: falò e torce cerimoniali in Molise, Volturnia, 2008, pp. 49. URL consultato il 2018-5-12.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Agricoltura Portale Agricoltura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Agricoltura