Stati sardi di terraferma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Stati di terraferma)
Carta del ducato di Savoia nel 1714

Col termine Stati Sardi di terraferma si indicavano dal 1720 quelle entità facenti parte fino a quella data del ducato di Savoia e rette dai Savoia, divenuti re di Sardegna, e le altre entità in seguito acquisite fino al febbraio 1861, poste sul continente europeo, quando fu proclamato il regno d'Italia. In contrapposizione quindi al precedente regno di Sardegna propriamente detto, che era costituito dall'omonima isola e da altre ad essa relative (Asinara, San Pietro, Sant'Antioco, Tavolara, Molara, arcipelago della Maddalena, etc.).

Gli Stati di terraferma erano:

Il Congresso di Vienna aggiunse a questi territori la repubblica di Genova.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]