Spazio pseudometrico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In matematica, e più precisamente in topologia, uno spazio pseudometrico è una generalizzazione dello spazio metrico, in cui due punti distinti possono avere distanza zero.

Esempi di spazi pseudometrici sono costruiti a partire da una seminorma su uno spazio vettoriale.

Definizione[modifica | modifica wikitesto]

Uno spazio pseudometrico è un insieme dotato di una funzione

chiamata pseudometrica, che soddisfa le proprietà seguenti per ogni in :

  1. .
  2. (simmetria)
  3. (disuguaglianza triangolare)

Differentemente da uno spazio metrico, qui non è richiesto che sia diverso da zero per ogni coppia di punti distinti e .

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Vi sono molti esempi di pseudometriche in analisi funzionale. Una seminorma su uno spazio vettoriale induce sempre una pseudometrica nel modo seguente

Ad esempio, lo spazio Lp delle funzioni misurabili su un aperto è dotato di una seminorma, e quindi di una pseudometrica.

Quoziente[modifica | modifica wikitesto]

Ogni spazio pseudometrico può essere quozientato canonicamente ad uno spazio metrico, nel modo seguente.

Due punti dello spazio pseudometrico sono equivalenti se hanno distanza zero. Questa relazione è effettivamente una relazione di equivalenza, e lo spazio quoziente da essa definito è uno spazio metrico, poiché la distanza

risulta ancora ben definita anche al quoziente.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) L.A. Steen, J.A.Seebach, Jr., Counterexamples in topology, (1970) Holt, Rinehart and Winston, Inc..
  • (EN) A.V. Arkhangelskii, L.S.Pontryagin, General Topology I, (1990) Springer-Verlag, Berlin. ISBN 3-540-18178-4

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica