Sommelsdijk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sommelsdijk
villaggio; ex-comune
Sommelsdijk – Stemma Sommelsdijk – Bandiera
Sommelsdijk – Veduta
Localizzazione
StatoPaesi Bassi Paesi Bassi
ProvinciaFlag of South Holland.svg Olanda Meridionale
ComuneGoeree-Overflakkee
Territorio
Coordinate51°45′17″N 4°09′11″E / 51.754722°N 4.153056°E51.754722; 4.153056 (Sommelsdijk)Coordinate: 51°45′17″N 4°09′11″E / 51.754722°N 4.153056°E51.754722; 4.153056 (Sommelsdijk)
Abitanti7 500
Altre informazioni
LingueOlandese
Prefisso(+31)
Fuso orarioUTC+1
Codice CBS1184
Cartografia
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Sommelsdijk
Sommelsdijk
Edificio classificato come rijksmonument a Sommelsdijk

Sommelsdijk è un villaggio di circa 7.500 abitanti[1] del sud-ovest dei Paesi Bassi, facente parte della provincia dell'Olanda Meridionale e situato nella penisola di Overflakkee. Dal punto di vista amministrativo, si tratta di un ex-comune, dal 1966 accorpato alla municipalità di Middelharnis, comune a sua volta inglobato nel 2013 nella nuova municipalità di Goeree-Overflakkee.[1][2]

Tra il XVII e gli inizi del XVII secolo costituiva un'enclave della Zelanda. [3]

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Sommelsdijk si trova nella parte sud-orientale della penisola di Overflakkee, tra Middelharnis e Dirksland (rispettivamente ad ovest della prima e ad est della seconda). [1]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo Sommelsdijk deriva da Sonnemaresdijk, che significa "diga (dijk) sul Sonnemare", dove con Sonnemare si intendeva un fiume che scorreva nell'VIII secolo nell'isola di Voorne.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il villaggio fu fondato nel 1465, quando, per volere di Adriaan van Borselen, furono erette delle dighe nel polder di Oudeland.[3]

A partire dal 1611, il villaggio, in origine un'enclave della Zelanda, passò nella mani della famiglia Van Aerssen.[3]

Nel 1624, un grosso incendio causò gravi danni al villaggio.[3]

Nel 1795, terminò il controllo della famiglia Van Aerssen su Sommelsdijk[3] e nel 1805, il villaggio, fino ad allora - come detto - un'enclave della Zelanda, passò all'Olanda[3].

Nel 1953, dopo i rischi legati all'alluvione, la superficie del villaggio fu estesa nella sua parte meridionale.[3]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma di Sommelsdijk è costituito da tre righe verticali color oro e da tre righe verticali color blu.[2] Si tratta dello stemma della signoria locale. [2]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Sommelsdijk conta 79 edifici classificati come rijksmonumenten.[1]

Chiesa gotica[modifica | modifica wikitesto]

Tra i monumenti di Sommelsdijk, figura la chiesa di Santa Maria, risalente al 1449 ca., ma ricostruita in seguito agli incendi del 1632 e del 1799.[1][3]

Mulino De Korenbloem[modifica | modifica wikitesto]

Altro edificio d'interesse è il mulino "De Korenbloem", un mulino a vento risalente al 1705. [4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (NL) Sommelsdijk, Plaatsengids. URL consultato il 18 luglio 2016.
  2. ^ a b c (NL) Sommelsdijk, Nederlandse Gemeentewapens. URL consultato il 20 luglio 2016.
  3. ^ a b c d e f g h (NL) Sommelsdijk, Monumententen in Nederland. URL consultato il 18 luglio 2016.
  4. ^ (NL) Sommelsdijk, Molendatabase. URL consultato il 20 luglio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN140788983 · LCCN (ENn85207582 · GND (DE7569800-6 · WorldCat Identities (ENn85-207582
Paesi Bassi Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Paesi Bassi