Skalunda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 58°33′N 12°59′E / 58.55°N 12.983333°E58.55; 12.983333

La collina di Skalunda

Skalunda è un villaggio della Svezia situato in Västergötland. Skalunda fu una delle otto residenze reali della Västergötland altomedievale (vedi Gamla Uppsala). Inoltre, i nomi di due fattorie nei dintorni, Lagmansgården e Lagmanstorp, mostrano che i lögsögumaður geati risiedevano a Skalunda.

Presso la chiesa locale, ci sono due pietre runiche e ad ovest di essa c'è un tumulo, il più grande di Västergötland; misura 65 metri in lunghezza e 7 in altezza e poco distante vi è un cromlech dell'età del ferro. Il tumulo è così grande che è degno di essere paragonato ai grandi tumuli dell'Uppland, il che mostra come Skalunda fosse un insediamento importante nell'età del ferro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Birger Nerman, un professore svedese di archeologia e direttore del Museo Svedese di Antichità Nazionali, considera il colle di Skalunda come il più probabile sito di sepoltura di Beowulf, un leggendario re dei Geati. Skalunda non è molto distante da un luogo chiamato Årnäs, che corrisponde all'Earnaness del Beowulf, il luogo ove Beowulf morì, e si trova su un grande promontorio vicino ad uno più piccolo.

Il tumulo non è ancora stato scavato.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mans Burström, Skalunda hög, historier kring en hög. Mellan bronssköld och JAS-plan. Glimtar av Lidköpingsbygdens historia., 1996; pagine 79-92.
  • Gustaf Ewald, Är Skalunda hög kung Beowulfs grav?, 1950; pagine 335-336.
  • G. Flink, Landet mellan Larva Bäsing och Skalundahögen, 1986.
  • Birger Nerman, När kom Västergötland under svearnas välde?, 1956.
  • Elisabeth Svärdström, Västergötlands runinskrifter, 1958-1970.
  • Gunnar Thorstensson, Skalundahögen. Västgötabygden, tidskrift för hembygdsarbete, natur- och kulturminnesvård., 1996; pagine 10-11.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Skalunda sul sito del Museo di Foteviken.