Siro-esaplare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La versione Siro-esaplare è la traduzione in siriaco, effettuata dal vescovo Paolo di Tella nel VI secolo, della Septuaginta come rielaborata da Origene di Alessandria nella sua Esapla.

Questa versione è importante per lo studio della Septuaginta, perché include spesso i simboli che Origene ha usato per marcare le differenze che egli aveva rilevato tra il testo della Septuaginta e quello ebraico.

Essendo una traduzione diretta dal greco in siriaco, non va confusa con la Peshitta che è una traduzione in siriaco direttamente dall'ebraico.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]