Sifonamento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sifonamento

Il sifonamento è un fenomeno disastroso provocato da una risalita verticale di fluido in un suolo che non è in grado di opporsi a tale spinta. Il risultato è quello di una inondazione con rottura degli strati superficiali e/o profondi e danneggiamento o distruzione delle opere costruite. Il fenomeno è legato alla filtrazione, che varia il regime delle pressioni rispetto alla spinta idrostatica ed è innescato da una differenza di pressione tra la parte a monte e quella a valle di un'opera di sostegno.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Un tale evento può verificarsi ad esempio in questo contesto: in seguito ad uno scavo protetto da un diaframma, sotto la quota di pelo libero della falda acquifera, viene a determinarsi una sorta di sottile "tappo", costituito dalla base dello scavo, sotto cui l'acqua sotterranea preme verso l'alto, come in una bottiglia di spumante.

Man mano che lo scavo assottiglia questa sorta di tappo, si incrementa la pressione nell'acqua che tende a risalire dal fondo dello scavo e questo contrasta il peso proprio del terreno stesso. Oltrepassato un punto limite, la spinta dell'acqua solleva il terreno o lo rompe, dando inizio ad una vera e propria inondazione. Ovviamente la gravità del fenomeno deve essere prevista dal progettista che segue lo scavo che provvede a cautelarsi da tale fenomeno, adottando un opportuno coefficiente di sicurezza per l'opera da eseguire. Il principio delle tensioni efficaci ci aiuta a capire la natura fisica di questo fenomeno: le tensioni efficaci sono le tensioni che si distribuiscono all'interno dello scheletro solido dei terreni e la loro variazione provoca la "risposta del terreno", vale a dire cedimenti e rigonfiamenti. Quando queste risultano nulle si ha che la pressione dell'acqua in quei punti è uguale alle tensioni totali (tensioni dovute al peso del terreno, ad un carico, ecc) e quindi il terreno sifona.

Il sifonamento è un fenomeno catastrofico in quanto autoalimentante, infatti la fuoriuscita d'acqua provoca l'espulsione di terreno dalla sua configurazione precedente e questo genera ulteriori problemi all'opera. Un rimedio da utilizzare in questi casi è quello di posizionare dei sacchi pieni di sabbia sul punto in cui si ha la venuta d'acqua, in questo modo si consente all'acqua di sfogare la propria pressione e si incrementa il peso sulla parte instabile in modo da ricondurre il sistema in una condizione di stabilità.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria