Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Shūsaku Arakawa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Shusaku Arakawa)
Jump to navigation Jump to search
Shūsaku Arakawa

Shūsaku Arakawa (荒川 修作 Arakawa Shūsaku?; Nagoya, 6 luglio 1936Manhattan, 18 maggio 2010) è stato un artista e architetto giapponese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Noto artista concettuale, arriva a New York nel 1961 con 14 dollari in tasca, l'indirizzo di Marcel Duchamp e un'esperienza neodadaista che lo aveva costretto a lasciare il Giappone. Dopo due anni a New York incontra Madeline Gin che ben presto diventa sua moglie e insieme ha esplorato la mortalità attraverso "la creazione di edifici costruiti per fermare l'invecchiamento".

Libri di Arakawa e Gins[modifica | modifica wikitesto]

  • Word Rain (Gins, 1969)
  • The Mechanism of Meaning (Arakawa & Gins, 1971)
  • Intend (Gins, 1973)
  • What the President Will Say and Do (Gins, 1984)
  • To Not to Die (Gins, 1987)
  • Architecture: Sites of Reversible Destiny (Arakawa & Gins, 1994)
  • Hellen Keller or Arakawa (Gins, 1994)
  • Reversible Destiny (Arakawa & Gins, 1997)
  • Architectural Body (Arakawa & Gins, 2002)
  • Making Dying Illegal (Arakawa & Gins, 2006)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6613 · ISNI (EN0000 0001 0860 7219 · LCCN (ENn79091248 · GND (DE118503782 · BNF (FRcb11889006k (data) · ULAN (EN500123705
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie