Sharif Zaid Ibn Shaker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sharif Zaid Ibn Shaker
Zaid ibn Shaker portrait.jpg
Zaid Ibn Shaker in abiti civili

Primo ministro della Giordania
Durata mandato 27 aprile 1989 –
6 dicembre 1989
Predecessore Zaid al-Rifai
Successore Mudar Badran

Durata mandato 21 novembre 1991 –
29 maggio 1993
Predecessore Taher al-Masri
Successore Abdelsalam al-Majali

Durata mandato 8 gennaio 1995 –
4 febbraio 1996
Predecessore Abdelsalam al-Majali
Successore Abdul Karim al-Kabariti

Dati generali
Partito politico Indipendente
Università United States Army Command and General Staff College
Sharif Zaid Ibn Shaker
Zaid ibn Shaker portrait1.jpg
Zaid Ibn Shaker in uniforme
NascitaAmman, 4 settembre 1934
MorteAmman, 30 agosto 2002
Dati militari
Paese servitoGiordania Giordania
Forza armataRoyal Jordanian Army Flag.svg Reale Forza terrestre giordana
Anni di servizio1951-2002
GradoFeldmaresciallo
GuerreGuerra dei sei giorni
Settembre nero in Giordania
Comandante diForze armate giordane
"fonti nel corpo del testo"
voci di militari presenti su Wikipedia

Sharif Zaid Ibn Shaker (Amman, 4 settembre 1934Amman, 30 agosto 2002) è stato un generale e politico giordano, ha servito come comandante in capo delle Forze armate giordane per più di 20 anni ed è stato primo ministro della Giordania per tre volte, il 4 febbraio del 1996 fu nominato Principe non ereditario dal Re Husayn di Giordania.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Zaid Ibn Shaker era cugino del Re Husayn di Giordania. Entrò nell'Esercito giordano e servi insieme al suo cugino. Nel 1957 e nel 1958 è stato assistente militare dell'attachè dell'ambasciata giordana a Londra. In seguito servi in diverse posizioni all'interno delle forze militari giordane incluso il comando di una brigata corazzata sia in ambito di divisione che di brigata. L'8 gennaio 1996 è stato nominato capo di stato maggiore delle forze armate giordane, posizione che aveva detenuto già fino al 1988 prima di chiedere le dimissioni.[1] Nel giugno del 1987 è stato promosso al grado di Feldmaresciallo. Essendo la sua famiglia hashemita essa era molto vicina alla famiglia reale, Zaid stesso aveva avuto diversi collegamenti con il Re Husayn durante la sua carriera militare. In aggiunta alla sua posizione nel palazzo reale, era anche il consigliere per la sicurezza nazionale del Re, posizione che implicava la sua forte influenza sui vertici militari.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ordine di Comandante dell'Impero Britannico (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Comandante dell'Impero Britannico (Regno Unito)
Ordine reale vittoriano (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine reale vittoriano (Regno Unito)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Jordan-Command Structure THE ARMED FORCES, 1989. URL consultato il 15 giugno 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]