Servio Cornelio Scipione Salvidieno Orfito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Servio Cornelio Scipione Salvidieno Orfito
Nome originaleServius Cornelius Scipio Salvidienus Orfitus
GensCornelia
Consolato51

Servio Cornelio Scipione Salvidieno Orfito (in latino: Servius Cornelius Scipio Salvidienus Orfitus; ... – ...) è stato un politico romano, console nel 51.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Orfito fu console ordinario nel 51, insieme all'imperatore Claudio.[1] Fu proconsole dell'Africa dal 62-63 sotto Nerone. Nel 65 fu l'autore della proposta di cambiare i nomi dei mesi di aprile, giugno e luglio in, rispettivamente, Neroneo, Claudio e Germanico.[2] In seguito cadde in disgrazia e fu accusato di tradimento dal senatore Marco Aquilio Regolo. Fu condannato e giustiziato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tacito, Annales. Wikisource-logo.svg
    • (IT) Annales — traduzione in italiano di Progettovidio;
    • (EN) Annales — traduzione in inglese di Chicago University.