Sergej Vasil'evič Ivanov (pittore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sergej Vasil'evič Ivanov

Sergej Vasil'evič Ivanov (in russo: Иванов, Сергей Васильевич?; Ruza, 16 giugno 1864Mosca, 16 agosto 1910) è stato un pittore russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ivanov studiò all'Istituto di pittura, scultura e architettura di Mosca, fu un rappresentante del gruppo di artisti realisti russi denominato Peredvižniki (Ambulanti) e divenne il primo pittore russo a dedicarsi al mondo operaio e contadino.[1]

Nel 1882 frequentò l'Accademia russa di belle arti a San Pietroburgo.

Successivamente viaggiò intensamente per la Russia e si distinse per la documentazione della vita quotidiana dei lavoratori, soprattutto con le sue acqueforti.

Insegnò presso numerosi istituti, tra i quali l'Università Statale di Arti e Industria Stroganov.

Si distinse anche come illustratore; creò disegni per libri classici di Gogol, Lermontov e Puškin.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le Muse, vol. 6, Novara, De Agostini, 1965, p. 218.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN2039702 · ISNI: (EN0000 0001 0948 4900 · LCCN: (ENno93017150 · GND: (DE136083749 · ULAN: (EN500055592
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie