Alfabeto malayalam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Scrittura malayalam)
Cartelli bilingui in alfabeto Malayalam e latino (inglese)

L'alfabeto Malayalam (Malayalam: മലയാളലിപി, Malayāḷalipi, [mɐləjaːɭɐ lɪβɪ] ?) è una scrittura brahmi usata comunemente per scrivere la lingua Malayalam che è la lingua principale dello stato del Kerala, parlata da 52 milioni di abitanti nel mondo. Come molte altre scritture indiane, è un abugida, o un sistema di scrittura parzialmente alfabetico e parzialmente sillabico. Il moderno alfabeto Malayalam ha 13 vocali, 36 consonanti e pochi altri simboli. La lingua Konkani è scritta talvolta in Malayalam nel Kerala, sebbene raramente. Con essa si scrive anche Paniya, Betta Kurumba, e Ravula. La lingua Malayalam in sé fu storicamente scritta in varie scritture. Anche oggi è scritto in Malayalam arabo, una variante della scrittura araba, principalmente dai musulmani a Singapore e in Malesia.

Nel 19691971 e nel 1981, Il Governo del Kerala riformò l'ortografia del Malayalam. Nell'ortografia tradizionale, alcune consonanti seguite da u, ū, or r̥ sono rappresentati da speciali glifi (legature consonante-vocale), dove la corrispondente consonante di base è trasformata irregolarmente.

Consonanti[modifica | modifica sorgente]

Consonanti Varga
  sorda Sonora
Non aspirata Aspirata Non aspirata Aspirata Nasale
Velare ka
/ka/ KA
 
kha
/kʰa/ KHA
 
ga
/ɡa/ GA
 
gha
/ɡʱa/ GHA
 
ṅa
/ŋa/ NGA
 
Palatale
o
Postalveolare
ca
/t͡ʃa/ CA
cha
cha
/t͡ʃʰa/ CHA
chha
ja
/d͡ʒa/ JA
 
jha
/d͡ʒʱa/ JHA
 
ña
/ɲa/ NYA
nha (nja)
Retroflessa ṭa
/ʈa/ TTA
ta
ṭha
/ʈʰa/ TTHA
tta
ḍa
/ɖa/ DDA
da
ḍha
/ɖʱa/ DDHA
dda
ṇa
/ɳa/ NNA
na
Dentale ta
/t̪a/ TA
tha (soft ta)
tha
/t̪ʰa/ THA
ttha (soft tha)
da
/d̪a/ DA
soft da
dha
/d̪ʱa/ DHA
soft dda (soft dha)
na
/n̪a, na/[1] NA
soft na
Labiale pa
/pa/ PA
 
pha
/pʰa/ PHA
 
ba
/ba/ BA
 
bha
/bʱa/ BHA
 
ma
/ma/ MA
 

Le consonanti /ʈ, ɖ, ɳ/ sono retroflesse. In Malayalam, sono prodotte con la consonante subapicale usando la punta della lingua con la parte anteriore del palato.

Altre consonanti
ya
/ja/[1] YA
 
ra
/ɾa/[2] RA
 
la
/la/[3] LA
 
va
/ʋa/[4] VA
 
śa
/ɕa/[5] SHA
soft sha (sha)
ṣa
/ʂa/[6][7] SSA
sha
sa
/sa/[8] SA
 
ha
/ɦa/ HA
 
ḷa
ɭ[9] LLA
la
ക്ഷ kṣa[10]
/kʂa/
 
ḻa
ɻ}[11][7] [12][13] LLLA
zha
[14] ṟa, ṯa
/ra, ta/ RRA
(ra)
<image: ṉa> [15][16]ṉa
/na/ NNNA
 
<image: ṯa>[17][16] ṯa
/ta/ TTTA
 

Chillus[modifica | modifica sorgente]

Un chillu, o un chillaksharam (ചില്ലക്ഷരം, cillakṣaram), è una speciale consonante che rappresenta una consonante pura indipendemente, senza aiuto di virama. A differenza di una consonante rappresentata da una comune consonante, questa consonante non è mai seguita da una vocale inerente. Anusvara e visarga rientrano in questa definizione ma non sono di solito incluse. ISCII e Unicode 5.0 tratta un chillu come un glifo variante di una normale consonante.[18] In Unicode 5.1 e successivi, sebbene le lettere, chillu sono trattate come caratteri indipendenti, codificato automaticamente.

Ci sono almeno 6 chillu conosciuti. Chillu-k è raro. Gli altri cinque sono più comuni.

Chillu
Lettera Nome Unicode Base Note
CHILLU NN ṇa  
CHILLU N na  
CHILLU RR ra Da ra, non da ṟa (RRA) .
CHILLU L la Da ta .
CHILLU LL ḷa  
ൿ CHILLU K ka  

Altri simboli[modifica | modifica sorgente]

Praslesham Corrisponde al Devanagari avagraha, usato quando una frase sanscrita contiene un avagraha

è scritto in scrittura Malayalam. Il simbolo indica l'elisione della vocale a inizio parola a dopo una parola che termina in ā, ē, or ō, ed è traslitterata come un apostrofo (’) o a volte come "due punti" e un apostrofo (:’).
(:’).
(Template:Indic)

Malayalam simbolo Usato per l'abbreviazione della data
Danda Punti di domanda arcaici
danda doppio
0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 100 1000 ¼ ½ ¾
൦

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Nasale dentale o nasale alveolare, dipende dalla parola.
  2. ^ Monovibrante alveolare.
  3. ^ La punta della lingua tocca i denti ([l̪]), Più della l in inglese.
  4. ^ [ʋʷ].
  5. ^ [ʃʷ].
  6. ^ Approssimante apico-palatale muta [ʂ̺̠˕].
  7. ^ a b Canepari (2005), pp. 397, 185.
  8. ^ Consonante dentale fricativa dentale sonora [s̪].
  9. ^ Apico-palatale [ɭ̺̠].
  10. ^ Questo glifo è una legatura (KA + VIRAMA + SSA), ma in alcuni casi considerato tutt'uno. Spesso pronunciata affricata retroflessa sorda [ʈʂ].
  11. ^ Approssimante apico-palatale [ʐ̺̠˕].
  12. ^ Questa consonante è spesso descritta come /ɻ/, ma può essere approssimata con ɹ.
  13. ^ Mohanan (1996), p.421.
  14. ^ Ripetizioni di (റ + റ) spesso indicano una geminazione consonantica occlusiva alveolare sorda, /tːa/;Chillu-n + questa lettera (ൻ + റ) spesso rappresentano /nda/; altrimenti vibrante alveolare (apicale) /ra/. Oppure può essere trascritto come ṯṯa invece di ṟṟa, come nṯa (non nḏa) invece di nṟa.
  15. ^ Corresponds to Tamil ṉa . Used rarely in scholarly texts to represent the alveolar nasal, as opposed to the dental nasal. In ordinary texts both are represented by na
  16. ^ a b Michael Everson, Proposal to add two characters for Malayalam to the BMP of the UCS (PDF) in ISO/IEC JTC1/SC2/WG2 N3494, 2007. URL consultato il 9 settembre 2009.
  17. ^ Usata raramente nei testi scolastici per rappresentare occlusiva alveolare sorda, come opposto alla occlusiva dentale sorda indicata da ta . Nei testi ordinari questo suono è rappresentato da ṟa .
  18. ^ South Asian Scripts-I (PDF) in The Unicode Standard 5.0 — Electronic Edition, Unicode, Inc, 1991–2007, pp. 42–44. URL consultato l'8 settembre 2009.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India