Scogliere di Los Gigantes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vista della scogliera

Le scogliere di Los Gigantes (in italiano scogliere dei Giganti)[1] sono delle scogliere di origine vulcanica situate sulla costa occidentale dell'isola di Tenerife, in Spagna.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Caratterizzato da pareti verticali che scendono a picco sull'oceano con altezze che vanno da 300 a oltre 600 metri, sono amministrativamente localizzate tra i comuni di Buenavista del Norte (per la maggior parte) e Santiago del Teide, all'interno del Parque Rural de Teno.

Ai tempi dei Guanche erano conosciuti come "Muro dell'Inferno" o "Muro del Diavolo", poiché la loro geografia costituita da lava molto scura è praticamente insormontabile verso l'interno dell'isola. Solo alcune gole si fanno strada attraverso le scogliere, lasciando insenature o piccole spiagge di sabbia o ghiaia naturali, frequentate da imbarcazioni.

La condizione paesaggistica, così come la climatologia, ha favorito lo sviluppo di un'importante urbanizzazione turistica negli ultimi anni sulla costa di Santiago del Teide, con un porto turistico, nonché una vasta area residenziale e alberghiera.. Vicino a questa città ci sono altre località turistiche come Playa de La Arena e Puerto de Santiago. Questa zona dista 125 km dalla capitale dell'isola, Santa Cruz de Tenerife, e 45 km dall'aeroporto internazionale di Tenerife.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lucy Corne e Josephine Quintero, Isole Canarie, EDT srl, 31 marzo 2016, ISBN 9788859232285. URL consultato il 20 ottobre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]