Sauveur Lecomte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sauveur Lecomte, o Le Conte o Le Comte[1] (165931 dicembre 1695[2] o 1694[1]), è stato un pittore francese, specializzato nella rappresentazione di battaglie.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Mainfrain e di Marguerite Duroure[1], studiò pittura presso Adam Frans van der Meulen[3].

Il 26 giugno 1689 Sauveur sposò Suzanne Louise Legeret, figlia dello scultore del re Jean Legeret, da cui ebbe una figlia Claude-Françoise, nata il 26 luglio 1690[1].

Tra il 1686 e il 1694, realizzò undici dipinti raffiguranti le principali battaglie combattute dal Gran Condé, su commissione dello stesso[3].

Alla morte di Adam Frans van der Meulen, avvenuta nel 1690, Lecomte e Jean Baptiste Martin ricevettero l'incarico di terminare la serie di dodici dipinti eseguiti per celebrare le conquiste del re[2].

Sauveur divenne così pittore del re e pittore ordinario delle conquiste del re e fu impiegato presso la Manifattura dei Gobelins[1].

Morì prematuramente nel 1694 o 1695[1][2].

Alcune Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN95703446 · ULAN: (EN500003765