Sangue bollente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sangue bollente
Titolo originaleHeißes Blut
Lingua originaletedesco
Paese di produzioneGermania
Anno1911
Durata830 metri (3 rulli)
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,33 : 1
film muto
Generedrammatico
RegiaUrban Gad
SceneggiaturaUrban Gad
Casa di produzioneDeutsche Bioscop GmbH per Projektions-AG Union (PAGU)
FotografiaKarl Freund, Urban Gad e Guido Seeber
ScenografiaRobert A. Dietrich
Interpreti e personaggi

Sangue bollente (Heißes Blut) (o Großstadtversuchungen) è un cortometraggio muto del 1911 diretto da Urban Gad e interpretato da Asta Nielsen.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jonna è una donna sposata, madre di una bambina: ciò non le impedisce di iniziare una relazione con il proprio autista. Quando il marito di Jonna scopre la tresca, licenzia in tronco lo chauffeur e chiede il divorzio. Per la donna, inizia una vita di povertà e di stenti. Ridotta a rubare, viene sorpresa sul fatto e denunciata alla polizia dal suo ex marito. La figlia malata, tuttavia, riconosce la madre e la vuole accanto a sé. Jonna si pente della sua condotta, il marito la perdona e la famigliola torna a riunirsi.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Deutsche Bioscop GmbH per Projektions-AG Union (PAGU).

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Projektions-AG Union (PAGU), il film uscì nelle sale cinematografiche danesi il 17 aprile 1911. In Germania, venne presentato in prima a Berlino il 22 aprile 1911. Distribuito sul mercato internazionale con il titolo inglese Burning Blood, in Italia venne distribuito dalla Scalzaferri nel 1915. Nei Paesi Bassi prese il titolo Heet bloed[1]. Negli Stati Uniti dove fu distribuito dalla G.W. Bradenburgh, quello di Gipsy Blood.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema