San Pierio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Pierio

Sacerdote e filosofo

 
NascitaAlessandria, III secolo d.C.
MorteRoma, 310
Venerato daTutte le Chiese che ammettono il culto dei santi
Ricorrenza4 novembre

Pierio (Alessandria d'Egitto, III secoloRoma, 310) fu un sacerdote e filosofo egiziano che fu a capo della scuola di catechesi di Alessandria alla fine del III secolo; è venerato come santo da tutte le chiese che ammettono il culto dei santi.

Agiografia[modifica | modifica wikitesto]

Dotto collaboratore del vescovo di Alessandria san Theonas, fu il maestro di san Panfilo. Ebbe il carisma di essere molto chiaro e istruttivo per il popolo con le sue omelie, il suo pensiero fu molto vicino a Origene, tanto che gli venne dato l'appellativo di Origene minore.

Molto apprezzato da Eusebio di Cesarea e da San Girolamo, riuscì a scampare alla persecuzione dei cristiani sotto Diocleziano e visse gli ultimi anni della sua vita a Roma. Le sue più grandi virtù furono la povertà, la temperanza e la grande capacità divulgativa.

Scrisse vari trattati di teologia e filosofia, fra cui una raccolta di dodici sermoni, di cui uno sulla Madonna, uno sul Vangelo di Luca, uno sulla Pasqua; due brevi trattati sul profeta Osea e su Ester; un'elegia su San Panfilo che fu suo discepolo. In queste opere continuava a riportare le teorie di Origene, quali la preesistenza delle anime umane e la subordinazione dello Spirito Santo al Padre e al Figlio.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Il Martirologio romano fissa la memoria liturgica il 4 novembre.

La Chiesa copta fissa la memoria liturgica il 29 novembre.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN309694635 · GND (DE102403376 · CERL cnp00285558 · WorldCat Identities (EN309694635