Sagem

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sagem
Logo
Stato Francia Francia
Forma societaria società anonima
Fondazione 1925[1] a Parigi
Fondata da Marcel Môme
Chiusura 2005[1]
Sede principale Parigi
Persone chiave Marcel Môme, Pierre Faurre
Settore Elettronica, Meccanica, Difesa, Telecomunicazioni
Prodotti servizi di telecomunicazione, componenti elettronici, sistemi comunicazione
Sito web

Sagem (Société d’Applications Générales de l’Electricité et de la Mécanique) è una società di elettronica francese attiva nel campo delle difese elettroniche, nell'elettronica di consumo e sistemi di comunicazione. Nel 2005 Sagem si fonde con Snecma formando SAFRAN.
La SAGEM Communication diventa una sussidiaria di SAFRAN e l'impresa di difese elettroniche diventa Sagem Défense Sécurité.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sagem fu fondata nel 1925 a Parigi. I suoi primi prodotti comprendevano componenti elettroniche, fotocamere, proiettori e dispositivi militari.
L'espansione della linea dei prodotti si concentra attorno alla telefonia e alla difesa elettronica.
Nel 1961 Sagem è stata scelta a offrire l'Inertial Navigation Systems per i primi missili balistici francesi, come sistemi di navigazione e ottica per il primo missile balistico sottomarino.
Negli anni '80 e '90 si espande aggressivamente nelle telecomunicazioni e nell'elettronica di consumo.
L'11 maggio 2005 si fonde con Snecma a formare SAFRAN.

All'interno del gruppo SAFRAN, due nuove società riprendono le attività della SAGEM: Sagem Défense Sécurité e Sagem Télécommunications. Quest'ultima è stata poi suddivisa in due società che sono state poi vendute: Sagem Communications (telecomunicazioni a banda larga) al The Gores Group nel 2007 e Sagem Mobiles (telefonia mobile) a Sofinnova Partners nel 2008. Queste ultime due società si chiamano attualmente rispettivamente Sagemcom e MobiWire (già Sagem Wireless).

Prodotti[modifica | modifica wikitesto]

Tra i principali prodotti dell'azienda vi erano telefoni cellulari e cordless (con tecnologia Voip) e strumenti di test. Famose, specialmente per qualità di ricetrasmissione del segnale, sono la serie myX-, in particolare i modelli myX5-2, myX-6 e myX6-2, la gamma MY 30xx e alcuni terminali della gamma my***X. I telefoni cellulari della Sagem, oggi sono prodotti da una sua spin-off: MobiWire, la quale ha il sito di produzione in Asia e non a Cannes, in Francia, come Sagem. Sagem ha collaborato con alcuni famosi marchi di auto e sport, come Porsche Design e Rolland Garros, per dar vita a telefoni cellulari esclusivi. Nel biennio 2007-2008 Sony Ericsson fa un accordo con Sagem: i telefoni economici della vecchia azienda nippo-svedese (ora solo Sony) sarebbero stati fabbricati da Sagem. Anche Ericsson forniva le piattaforme (nota per non essere all'altezza delle piattaforme proprietarie Sagem per i cellulari GSM/GPRS/EDGE) alla casa francese per il cellulari UMTS. Quindi si viene a creare una joint-venture. I cordless sono prodotti, invece, dalla Sagemcom.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Accueil > Groupe > Histoire, www.safran-group.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN145148714 · ISNI: (EN0000 0004 0623 0405 · BNF: (FRcb121907352 (data)