Risoluzione 550 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Small Flag of the United Nations ZP.svg
Risoluzione 550
del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite
Data11 maggio 1984
Seduta n.2539
CodiceS/RES/550 (Documento)
VotiPro: 13 Ast.: 1 Contro: 1
OggettoCipro
RisultatoApprovata
Composizione del Consiglio di Sicurezza nel 1984
Membri permanenti:

Cina Cina
Francia Francia
Regno Unito Regno Unito
Stati Uniti Stati Uniti
Unione Sovietica Unione Sovietica

Membri non permanenti:

NCyprus location.svg
Cipro del Nord, in rosso

La risoluzione 550 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite,[1] adottata l'11 maggio 1984, dopo aver ascoltato le osservazioni della Repubblica di Cipro e aver riaffermato le risoluzioni 365 (1974), 367 (1975), 541 (1983) e 544 (1983), ha condannato l'attività secessionista illegale della parte occupata della Repubblica di Cipro dalla Turchia, in violazione delle precedenti risoluzioni.

Il Consiglio ha poi invitato gli altri Stati membri a non riconoscere la cosiddetta Repubblica Turca di Cipro del Nord (TRNC), condannando lo scambio di ambasciatori tra la Turchia e Cipro del Nord e considerando tutti i tentativi di interferire con la Forza di mantenimento della pace delle Nazioni Unite a Cipro contrari alle Risoluzioni del Consiglio di sicurezza. Infine, la risoluzione ha chiesto anche al Segretario generale di promuovere l'attuazione della corrente risoluzione.

La risoluzione è stata adottata con 13 voti favorevoli, uno contrario (Pakistan) e con un'astensione da parte degli Stati Uniti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The situation in Cyprus (PDF), su securitycouncilreport.org.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cipro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cipro