Rifugio Castiglioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rifugio Capanna Enrico Castiglioni
Ubicazione
StatoItalia Italia
Altitudine1 640 m s.l.m.
LocalitàFrazione Alpe Devero, Baceno
CatenaAlpi Lepontine
Coordinate46°19′14″N 8°15′44″E / 46.320556°N 8.262222°E46.320556; 8.262222Coordinate: 46°19′14″N 8°15′44″E / 46.320556°N 8.262222°E46.320556; 8.262222
Dati generali
Inaugurazione4 agosto 1946
ProprietàCAI sezione di Gallarate
GestioneMichele Galmarini
Periodo di aperturatutto l'anno esclusi novembre e maggio
Capienza25 posti letto
Mappa di localizzazione

Il rifugio capanna Enrico Castiglioni è un rifugio alpino situato nella località Alpe Devero, in comune di Baceno (VCO), a 1640 m s.l.m.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La struttura, in muratura di pietrame, fu costruita nel 1936 [1] come caserma della Guardia di finanza. Dopo la seconda guerra mondiale la caserma venne riattata dai soci del CAI di Gallarate, che la gestirono come rifugio su base volontaria; nel 1971 la sezione CAI acquistò la struttura dall'Intendenza di finanza. Dal 1997 il rifugio è gestito da Michele Galmarini. La struttura è dedicata a Enrico Castiglioni, istruttore di roccia morto a 24 anni sul Poncione di Gamma.

Caratteristiche e informazioni[modifica | modifica wikitesto]

La struttura, a due piani, dispone di un totale di 25 posti letto; essendo aperta tutto l'anno, non ha un locale invernale riservato. Dispone di acqua corrente all'interno, impianto di riscaldamento, doccia calda e servizi igienici interni. Offre servizio bar ed alberghetto.

Il rifugio è inserito nel progetto Wi-Pie della Regione Piemonte, volto a portare una connessione Internet wireless ai rifugi alpini. Il rifugio è anche dotato di una webcam sempre attiva, consultabile sul sito della Regione Piemonte.[2]

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

Il rifugio è raggiungibile a piedi dalla frazione Goglio di Baceno. Da qui si può proseguire per la carrozzabile fino al parcheggio dell'Alpe Devero, da dove si prosegue a piedi e si raggiunge in breve tempo il rifugio. Oppure, si può risalire per mulattiera fino alle baite di Forcola (1570 m), da dove una pista agro-silvo-forestale raggiunge il rifugio.

Ascensioni[modifica | modifica wikitesto]

Traversate[modifica | modifica wikitesto]

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

In inverno, il rifugio è punto di partenza della pista di fondo di Devero. Presso il rifugio si può affittare l'attrezzatura per lo sci di fondo; si possono inoltre affittare le racchette da neve per passeggiate invernali.

Sempre in inverno, il rifugio è un punto d'appoggio per itinerari di sci alpinismo che permettono di raggiungere diverse cime:

  • punta Valdeserta,
  • monte Cervandone
  • punta Marani
  • punta Bandiera

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]