Quintetto di fiati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un quintetto di fiati, a volte chiamato quintetto di legni, è un gruppo di cinque musicisti (generalmente flauto, oboe, clarinetto, corno e fagotto). Si chiamano pure così i brani composti per questo gruppo.

A differenza del quartetto d'archi, il cui colore sonoro è molto omogeneo, gli strumenti del quintetto di fiati si differenziano assai dal loro timbro e dalla loro tecnica. Il quintetto moderno sorge dal gruppo auspicato da Giuseppe II nel Settecento a Vienna: 2 oboi, 2 clarinetti, 2 corni e 2 fagotti.

I quintetti composti da Anton Reicha, a partire dal 1811, e i quintetti composti da Franz Danzi stabilirono definitivamente il genere. Sebbene decaduti durante la seconda metà dell'Ottocento, ripresero forza a partire dal XX secolo.

Compositori di questo genere[modifica | modifica sorgente]

Settecento[modifica | modifica sorgente]

  • Antonio Rosetti (ca. 1750-1792). Compose un quintetto per flauto, oboe, clarinetto, corno inglese e fagotto.

Ottocento[modifica | modifica sorgente]

Novecento[modifica | modifica sorgente]

XXI secolo[modifica | modifica sorgente]

Quintetti celebri[modifica | modifica sorgente]

Quintetto di Ance[modifica | modifica sorgente]

È un quintetto di fiati non tradizionale formato da strumenti ad ancia. La formazione è variabile, sebbene quella più comune sia: oboe, clarinetto in Si bemolle, sax tenore, fagotto e clarinetto basso. A volte si cambia l'oboe per il corno inglese oppure il sax tenore por un sax di un altro registro. Questo tipo di formazione da camera possiede un ripertorio originale ridotto perché la sua creazione è molto recente.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Barrenechea, Sérgio Azra. 2004. “O Quinteto de Sopros” (Dica Técnica 81) Partes 1 y 2. Revista Weril 150 y 151.http://www.duobarrenechea.mus.br/artigos/quinteto.pdf
  • Moeck, Karen. 1977. "The Beginnings of the Woodwind Quintet." NACWPI Journal 26, no. 2 (November): 22–33.
  • Suppan, Wolfgang. 2001. "Woodwind Quintet." The New Grove Dictionary of Music and Musicians, ed. S. Sadie and J. Tyrrell. London: Macmillan.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica