Quick Charge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Quick Charge (Ricarica veloce) è una tecnologia che si trova nei System-on-a-chip Snapdragon di Qualcomm ed usata in dispositivi come computer e telefoni cellulari per la gestione dell'energia elettrica via interfaccia USB. Permette la ricarica delle batterie nei dispositivi più velocemente di quanto consentito dallo standard USB aumentando la tensione di uscita fornita dal caricatore USB, adottando tecniche per prevenire i danni alla batteria causati dalla ricarica rapida incontrollata e regolando internamente la tensione in ingresso.

Dettagli[modifica | modifica wikitesto]

Quick Charge è una tecnologia proprietaria che consente la ricarica di dispositivi alimentati a batteria, principalmente telefoni cellulari, a livelli inferiori e superiori ai tipici 5 Volt e 2 Ampere consentiti dalla maggior parte degli standard USB. Per usufruire della carica rapida di Qualcomm, sia l'alimentatore che il dispositivo devono supportale il protocollo.

Nel 2012 l'USB Implementers Forum (USB IF) ha annunciato che è stato finalizzato lo standard USB Power Delivery (USB PD) che consente ai dispositivi di trasferire fino a 100 watt di potenza su porte USB compatibili.

Quick Charge 2.0 ha introdotto una funzione opzionale chiamata Dual Charge (inizialmente chiamata Parallel Charging),[1] utilizzando due PMIC (Power management integrated circuit) per dividere la potenza in 2 flussi per ridurre la temperatura del telefono sotto carica.

A partire dalla versione 3.0, la tecnologia Quick Charge è stata denominata INOV (Intelligent Negotiation for Optimal Voltage, o Negoziazione Intelligente per Tensione Ottimale), con versioni successive che migliorano in seguito ai livelli di tensione di carica consentiti.

Quick Charge 4.0 è stato annunciato a dicembre 2016 insieme a Snapdragon 835. La versione 4.0 implementa ulteriori misure di sicurezza per la protezione da sovraccarico e surriscaldamento ed è conforme alle specifiche USB⁠-⁠C e USB Power Delivery (USB-PD).[2]

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Tecnologia Tensione Corrente massima Potenza massima Nuove Caratteristiche Data di rilascio Versione del chip in cui è supportata
Quick Charge 1.0 5 V 2 A 10 W
  • AICL (Automatic Input Current Limit)
  • APSD (Automatic Power Source Detection)
2013 Snapdragon 600[3][4]
Quick Charge 2.0 5 V, 9 V, 12 V 3 A, 2 A, o 1.67 A 18 W
  • HVDCP (High Voltage Dedicated Charging Port)
  • Dual Charge (opzionale)
2015 Snapdragon 200, 208, 210, 212, 400, 410, 412, 415, 425, 610, 615, 616, 800, 801, 805, 808, 810[5]
Quick Charge 3.0 3.6 V a 20 V, dinamico con incrementi di 200 mV 2.5 A o 4.6 A[6] 18 W
  • HVDCP+
  • Dual Charge+ (opzionale)
  • INOV 1.0 & 2.0
  • Battery Saver Technologies
2016 Snapdragon 427, 430, 435, 617, 620, 625, 626, 650, 652, 653, 820, 821[5]
Quick Charge 4 3.6 V a 20 V, dinamico con incrementi di 200 mV tramite caricatore QC

5 V. 9V via USB-PD[7]

3 V a 11 V, con incrementi di 20 mV e 0 V a 3 V con incrementi di 50 mA via USB-PD 4.0 PPS (Programmable Power Supply)

3 A via USB-PD[8]

2.5 A o 4.6 A via QC

18 W[9] o 27 W[10] via USB-PD

100 W (20 V * 5 A) via QC[11]

  • HVDCP++
  • Dual Charge++ (opzionale)
  • INOV 3.0
  • Battery Saver Technologies 2
  • USB-PD compatible
2017 Snapdragon 630, 636, 660, 835[12][13]
Quick Charge 4+ 5 V, 9 V via USB-PD[8]

3.6 V a 20 V, Incrementi di 200 mV con "QC charger"

  • Dual Charge++ (non opzionale)
  • Intelligent Thermal Balancing
  • Advanced Safety Features
Snapdragon 670, 675, 710[14], 712[15], 720G[16], 730[17], 730G[18], 845[19], 855[20], 855+[21]

Altri protocolli di ricarica[modifica | modifica wikitesto]

Numerose altre società hanno le proprie tecnologie concorrenti; questi includono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Everett Roach, Advancing charging technologies: Qualcomm® Quick Charge™ (PDF), su 3gltesummit.qualcomm.com, settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2019).
  2. ^ Matt Humrick, Qualcomm Announces Quick Charge 4: Supports USB Type-C Power Delivery, su www.anandtech.com. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  3. ^ Qualcomm Quick Charge 1.0: Less Time Charging, More Time Doing, Qualcomm, 14 febbraio 2013. URL consultato il 5 dicembre 2016.
  4. ^ Qualcomm's Quick Charge 2.0 technology explained, su Android Authority. URL consultato il 5 dicembre 2016.
  5. ^ a b Compare Snapdragon Processors, su qualcomm.com, Qualcomm. URL consultato il 14 maggio 2017.
  6. ^ Quick Charge 3.0 specs, su qualcomm.com, Qualcomm.
  7. ^ Nubia Z17 by Nubia and PD6 by BatPower Compatibility, su gtrusted.com.
  8. ^ a b Nubia Z17 by Nubia and PD6 by BatPower Compatibility. URL consultato il 20 settembre 2017.
  9. ^ Qualcomm announces the Snapdragon 835 and fully spec-compliant Quick Charge 4, in ExtremeTech, 17 novembre 2016. URL consultato il 3 gennaio 2018.
  10. ^ Qualcomm's Quick Charge 4.0 Rumored To Deliver 28 W Charging: One of The Many Upgrades Of Snapdragon 830, in Tech Times, 12 novembre 2016. URL consultato il 14 maggio 2017.
  11. ^ (EN) What is Qualcomm Quick Charge 3.0 & How Does it Work?, su Belkin. URL consultato il 19 dicembre 2019.
  12. ^ Dan Seifert, Qualcomm announces the Snapdragon 835 with Quick Charge 4.0, in The Verge. URL consultato il 5 dicembre 2016.
  13. ^ Qualcomm can charge your phone faster than you can read this story, in CNET. URL consultato il 4 dicembre 2016.
  14. ^ snapdragon 710 product brief (PDF), su qualcomm.com.
  15. ^ snapdragon 712 mobile platform product brief (PDF), su qualcomm.com.
  16. ^ snapdragon 720G mobile platform product brief (PDF), su qualcomm.com.
  17. ^ snapdragon 730 mobile platform product brief (PDF), su qualcomm.com.
  18. ^ snapdragon 730g mobile platform product brief (PDF), su qualcomm.com.
  19. ^ (EN) Snapdragon 845 Mobile Platform | Qualcomm, in Qualcomm. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  20. ^ snapdragon 855 product brief (PDF), su qualcomm.com.
  21. ^ snapdragon 855+ mobile platform product brief (PDF), su qualcomm.com.
  22. ^ (EN) Xiomara Blanco, How fast can a fast-charging phone charge if a fast-charging phone can charge really fast?, su CNET. URL consultato il 26 gennaio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]