Puente de la Mujer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Puente de la Mujer
Puente de la Mujer.jpg
Localizzazione
StatoArgentina Argentina
CittàBuenos Aires
AttraversaDock 3 di Puerto Madero
Coordinate34°36′28.58″S 58°21′53.68″W / 34.607939°S 58.364911°W-34.607939; -58.364911Coordinate: 34°36′28.58″S 58°21′53.68″W / 34.607939°S 58.364911°W-34.607939; -58.364911
Dati tecnici
TipoPonte strallato
Materialeacciaio
Lunghezza170 m
Luce max.102,5 m
Larghezza6,20 m
Altezza34 m
Realizzazione
ProgettistaSantiago Calatrava
Costruzione1998-2001
Mappa di localizzazione

Il Puente de la Mujer è un'opera dell'architetto spagnolo Santiago Calatrava nella città di Buenos Aires, Argentina. È l'unica sua opera in America Latina e si trova nel Dock 3 di Puerto Madero.

Si tratta di un ponte pedonale di 160 m di lunghezza e 5 m di larghezza diviso in tre sezioni: due fisse sulle due sponde e una mobile che gira su di un pilone conico di cemento bianco e permette in meno di due minuti il passaggio di imbarcazioni. Questa sezione centrale è sostenuta da un pilastro di 39 m di altezza. Dalla colonna pendono i cavi che sostengono il tratto girevole.

Il costo dell'opera fu di due milioni di dollari che furono donati dall'impresario Alberto González. Fu realizzato a Vitoria, Spagna, dall'impresa Urssa.

Fu inaugurato il 20 dicembre del 2001, nel picco della crisi economica e istituzionale argentina. Per questo l'inaugurazione passò inavvertita dalla maggioranza degli abitanti.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]