Plum cake

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Plum cake tradizionale
Plum cake allo yogurt

La parola plum cake (o plumcake, letteralmente "torta alle prugne") indica in italiano un dolce lievitato a base di farina, uova, zucchero, burro e altri ingredienti come la frutta secca o candita, talvolta con l'aggiunta di spezie e liquori[1][2]. Viene cotto al forno in speciali stampi rettangolari a pareti alte, chiamati stampi a cassetta, e servito a fette a colazione o a merenda. Soprattutto nell'industria dolciaria, trova tuttavia diffusione più ampia il formato monoporzione, di norma contenuto in pirottini pure di forma rettangolare, nel quale la frutta secca o candita è soppiantata da yogurt, gocce di cioccolato o aromi alla vaniglia o al limone[3].

Il nome deriva dal fatto che anticamente in Inghilterra si realizzava con le prugne (plum) secche[4]. Oggi tuttavia gli anglosassoni preferiscono usare il termine fruitcake, riservando il termine plumkake per indicare negli Stati Uniti le torte alle prugne e nel Regno Unito alcune specialità regionali[5].

Per ingredienti il plumcake tradizionale ricorda il pangiallo dell'antica Roma. Nelle versioni prive di frutta secca o candita ha consistenza simile a quella del pan di Spagna, mentre le versioni di piccola dimensione ricordano la madeleine francese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Plum-Cake in Vocabolario, su treccani.it. URL consultato il 5 novembre 2014.
  2. ^ Grande Enciclopedia Illustrata della Gastronomia, Milano, Selezione dal Reader’s Digest, 1990, p. 679.
  3. ^ Plumcake al limone, su ricette.giallozafferano.it. URL consultato il 2 dicembre 2015.
  4. ^ Lizzie Boyd, British Cookery Second Edition, Christopher Helm, 1977, p. 448.
  5. ^ Lizzie Boyd, British Cookery Second Edition, Christopher Helm, 1977.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina