Pigeonite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pigeonite
PyroxeneExsol 0.5mmm.jpg
Classificazione StrunzVIII/F.01-40
Formula chimica(Mg,Fe2+,Ca)(Mg,Fe2+)Si2O6
Proprietà cristallografiche
Gruppo puntuale2/m
Gruppo spazialeP 21/c
Proprietà fisiche
Densità3,3-3,46 g/cm³
Durezza (Mohs)tiposfaldatura =
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La pigeonite è un minerale appartenente al gruppo dei pirosseni, nello specifico alla serie enstatite-ferrosilite.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine pigeonite deriva dalla località di Pigeon Cove in Minnesota.[1]

Abito cristallino[modifica | modifica wikitesto]

Abito prismatico e allungato secondo l'asse c. Buona sfaldatura {110} e può essere presente un parting (ossia una pseudosfaldatura) su {100}. I cristalli presentano un colore bruno o con tonalità bruno-verdastro e nero.[1]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

Questo minerale è presente principalmente in rocce ignee, per lo più effusive, caratterizzate da un rapido raffreddamento, ma può essere presente anche con lamelle di dissoluzione nelle rocce magmatiche con un raffreddamento più lento. Rinvenuta in alcune rocce ignee intrusive, mentre non è mai presente nelle rocce metamorfiche.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Mineralogia, Cornelis Klein, Zanichelli (2004)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia