Pietro Catelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pietro Catelli (Como, 14 aprile 1920Como, 20 gennaio 2006) è stato un imprenditore e industriale italiano, fondatore della Artsana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di un operaio comasco, incomincia giovanissimo a lavorare attivamente come venditore di aghi e termometri.
Nel 1946 apre con la sorella Jolanda un ufficio a Como, come grossista di articoli sanitari, e per i meriti riconosciuti alla sua attività imprenditoriale, nel 1974 viene nominato Cavaliere del lavoro.

Nel gennaio del 2006, al termine di una lunga malattia, Pietro Catelli muore, lasciando la guida del Gruppo Artsana ai tre figli Enrico, Michele e Francesca.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere del lavoro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere del lavoro
«Iniziò la sua attiviità come viaggiatore per una ditta tedesca che aveva portato in Italia, a Monte Olimpino, la lavorazione degli aghi per siringhe e dei termometri questa prima esperienza gli servì per capire il futuro nel campo degli articoli sanitari, futuro che egli, figlio di un operaio italiano delle ferrovie svizzere, diplomato alla scuola tecnica di Chiasso .avviò in un piccolo locale di Piazza Matteotti a Como: qui nacque l'Artsana (Articoli Sanitari Affini). In Via Torno si cominciò a disporre di un magazzino e di un laboratorio per il controllo dei termometri (fu una rivoluzione in quel campo) in piazzale Gerbetto si gettarono le basi di quella che sarebbe diventata la "Chicco", cioè, l'azienda che ha affrontato per prima in maniera scientifica il problema della puericultura e che dai 27 articoli iniziali è passata agli attuali 900. È del 1969 il trasferimento a Prato Pagano con la costruzione del nuovo stabilimento. Uno stabilimento nato su principi sociali molto avanzati: magazzini automatizzati e centro elaborazione dati che collega il quartier generale a sedi estere, macchinari d'avanguardia, archivio microfilms, aria condizionata, impianto di depurazione dell'acqua. sala ristorante per tutti i dipendenti, sala-scuola per gli addestramenti e per le qualificazioni professionali, uffici ampi e luminosi ed un servizio di pullman per il trasporto dei dipendenti. Tutto questo ha portato a prodotti che si sono affermati non solo in campo europeo ma in tutto il mondo. L'Artsana Chicco ha infatti oggi numerose attività all'estero ed esporta in quasi tutti i paesi del mondo.»
— 1974[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN231701966 · ISNI (EN0000 0003 6651 0997 · LCCN (ENno2012010273 · WorldCat Identities (ENno2012-010273