Pietre di Ardre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La più grande delle pietre di Ardre

Le pietre di Ardre sono un gruppo di dieci pietre runiche datate tra l'VIII e l'XI secolo. Furono usate come pavimentazione sotto le assi di legno della chiesa parrocchiale di Ardre, nel Gotland, e furono scoperte durante una ristrutturazione avvenuta attorno al 1900. Oggi sono esposte presso l'Historiska museet di Stoccolma, in Svezia.

La pietra Ardre VIII[modifica | modifica wikitesto]

La più grande e famosa di queste pietre è quella denominata Ardre VIII, risalente all'VIII[1] o IX secolo. Raffigura scene della mitologia norrena, soprattutto del Völundarkviða, di Thor che pesca per Miðgarðsormr, della punizione di Loki per la morte di Baldr,[2] e di Odino che cavalca nel Valhalla su Sleipnir. Altre immagini sulla pietra, come quella della donna sulla destra con due spade, non corrispondono a nessun mito norreno conosciuto.[2] Il disegno della longboat con i suoi marinai assomiglia in qualche modo all'arazzo di Överhogdal numero III, proveniente da Härjedalen, Svezia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ * Preben M. Sørensen, Williams, Kirsten (trad.), Þorr's Fishing Expedition (Hymiskviða), in Paul Acker e Carolyne Larrington (a cura di), The Poetic Edda: Essays on Old Norse Mythology, Routledge, 2002, p. 123, ISBN 0-8153-1660-7.
  2. ^ a b Judith Jesch, Women in the Viking Age, Woodbridge, Boydell Press, 1991, p. 128, ISBN 978-0-85115-360-5.
Archeologia Portale Archeologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di archeologia