Pierre Daco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pierre Daco (1936Koksijde, ottobre 1992) è stato uno psicologo e psicoanalista belga.

Discepolo di Charles Baudouin e Carl Gustav Jung, si laurea presso l'Institut de Psychotherapie internazionale a Bruxelles, era membro dell'Institut International de Psychothérapie e della Fondation Internationale de Psychologie Analytique.

Le sue opere, scritte in linguaggio semplice e pubblicate in edizioni economiche, hanno contribuito alla divulgazione e popolarizzazione della psicologia in occidente negli anni settanta del Novecento.

Visti con una certa diffidenza dagli ambienti accademici e dalle élite culturali, i suoi testi sono stati tradotti in più lingue e più volte ristampati. In Italia è edito da Rizzoli.

Oltre a libri accademici ha pubblicato anche volumi su temi di viaggi e turismo.

Opere in italiano[modifica | modifica wikitesto]

  • Che cos'è la psicologia, trad. di Angelo Toninelli e Liliana Basile, Firenze: Sansoni, 1966; Biblioteca universale Rizzoli, 1982
  • Che cos'è la psicanalisi, trad. di Silvana Gottardi, Firenze: Sansoni, 1967; Biblioteca universale Rizzoli, 1982
  • Le donne, trad. di Virginia Pagani, ed. italiana a cura di Paolo Mastrogiovanni, Assisi: Cittadella, 1975
  • L'interpretazione dei sogni, trad. di Angelo Toninelli, Firenze: Sansoni, 1980
  • La nuova psicologia, trad. di Neva D'Erli, Milano: Rizzoli, 1991
Controllo di autoritàVIAF (EN88348152 · ISNI (EN0000 0001 1577 1092 · SBN IT\ICCU\CFIV\104437 · LCCN (ENn83225780 · BNF (FRcb118984028 (data) · WorldCat Identities (ENn83-225780
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie