Pierre Amine Gemayel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pierre Amine Gemayel

Pierre Amine Gemayel, in arabo: بيار أمين الجميل‎, comunemente noto come Pierre Gemayel Jr, Pierre Amin (o, alla francese, Amine) o semplicemente Pierre Gemayel (24 settembre 1972Beirut, 21 novembre 2006), è stato un politico libanese, figlio di Amin Gemayel e dirigente nel Partito delle Katāʾeb.

È stato apertamente un critico della politica siriana e un membro attivo del movimento anti-siriano e pro-occidentale “Alleanza del 14 marzo”, promotore della rivoluzione dei cedri. Al governo su indicazione delle Falangi libanesi, come Ministro dell'Industria dal luglio 2005, venne assassinato il 21 novembre 2006.

I killer di Gemayel emisero un comunicato in cui si faceva riferimento ai "combattenti per la libertà e l'unità della Grande Siria". Secondo questi ultimi, Gemayel era stato ucciso in quanto considerato un acceso nemico del regime siriano e di Hezbollah.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Volker Perthes, Arab Elites: Negotiating the Politics of Change, Londra, Lynne Rienner Publishers, 2004. ISBN 978-1-58826-266-0

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN51489179 · LCCN (ENno2008017962 · GND (DE1128756560 · WorldCat Identities (ENno2008-017962
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie