Perimetro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In geometria, il perimetro è la misura della lunghezza del contorno di una figura piana. È diffusa la convenzione di indicarlo con la sigla 2p (oppure "P"), da intendersi come due volte p, dove p è quindi la metà del perimetro o semiperimetro. La parola deriva dal greco perímetros, composto di perí, intorno, e métron, misura.

Formule[modifica | modifica sorgente]

Poligoni[modifica | modifica sorgente]

Nei poligoni per trovare il perimetro bisogna sommare tra di loro i lati: (ad esempio in un quadrilatero a + b + c + d). Nei poligoni equilateri (come triangolo equilatero e quadrato) si può moltiplicare la lunghezza di un lato per il numero dei lati della figura (ad esempio nel quadrato l \cdot 4).

Cerchi[modifica | modifica sorgente]

La circonferenza di un cerchio

Nel cerchio il perimetro non è composto da lati ma da una linea continua curva i cui punti sono equidistanti da un punto chiamato centro. Questa linea è detta circonferenza.

La formula per trovare la lunghezza della circonferenza è:

\mathrm{Crf}=2 \cdot \pi \cdot r

o

\mathrm{Crf}=d \cdot \pi

Dove:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica