Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Pennello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pennelli di varie fogge e dimensioni.
Pennelli e trucchi
In primo piano una coppia di pennelli per sfumare il make-up

Il pennello è uno strumento utilizzato per dipingere o, a volte, per scrivere, e in generale per stendere sostanze liquide o viscose su di una superficie (per esempio colla, smalto per unghie, ecc.). Ha forma allungata e ad un'estremità si trova un ciuffo di peli (o altro materiale) che permette l'assorbimento di inchiostro o materia colorante. Per i grandi pittori, i grandi truccatori e scrittori è uno strumento "sacro" per dire, perché senza esso le loro opere non avrebbero senso.

Viene utilizzato soprattutto per pittura, verniciatura, illustrazione, disegno, trucco, ma anche per la calligrafia europea o cinese (il nome cinese del pennello è 毛笔 (máobĭ), letteralmente "matita pelosa").

Il manico è solitamente di legno, mentre i peli (setole) possono essere di diverse origini animali o sintetiche.

Setole[1][2][modifica | modifica wikitesto]

Animale fibre naturali[modifica | modifica wikitesto]

  • Capra (utilizzata nei pennelli cinesi)
  • Tasso (utilizzata soprattutto nei pennelli a punta tonda)
  • Pony (utilizzata soprattutto nei pennelli a punta piatta)
  • Lupo (utilizzata nei pennelli cinesi)
  • penne di gallina (alcuni tipi di pennelli cinesi)

Sintetica[modifica | modifica wikitesto]

    • peli sintetici (ad esempio di nylon)
    • punte di caucciù morbido
    • spugna sintetica (in uso per la calligrafia cinese ad acqua).

Le diverse caratteristiche di ognuno di questi tipi di pelo (durata, morbidezza, nervosità, assorbimento…) sono appropriate per i diversi usi di un pennello.

Forma delle setole[modifica | modifica wikitesto]

A seconda dell'uso, i pennelli possono avere diverse forme e diverse dimensioni: per i pennelli più grandi, adatti a verniciare pareti o grandi superfici, si usa il termine pennellessa, mentre per quelli più sottili, usati in cosmetica, si parla di "pennellini da trucco".

  • Tondo, sezione tonda, con punta conica, con punta al centro della sezione tonda.
  • Piatto, sezione piatta rettangolare o ellittica allungata, con punta piatta uniforme.
  • Lingua di gatto, sezione rettangolare o ellittica allungata, con punta piatta con sezione ad angoli smussati accentuati.
  • A ventaglio, sezione a ventaglio
  • Dentellata, simile ad una forchetta, i cui denti sono sezioni tondi di setole.

Esistono anche pennelli a serbatoio (pennelli a stilo), dal funzionamento analogo a quello delle penne stilografiche, alimentati da cartucce vuoi per usi scrittori, vuoi per usi cosmetici o di altro tipo.

Lunghezza delle setole[modifica | modifica wikitesto]

In base alla lunghezza delle setole, si diversificano in:

  • Extra corti
  • Corti
  • Medi
  • Lunghi

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4289278-8
Pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura