Paulus Pontius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Incisione raffigurante Daniel Mytens. Opera di Paul Pontius da un ritratto di van Dyck.

Paulus Pontius, noto anche come Paul Pontius o Paul du Pont (Anversa, 1603Anversa, 1658), è stato un incisore fiammingo.

Rara opera Rubeniana è condiderata il "Sancte Roche ora pro nobis"(bulino d'après Per e Con Rubens in verso e in controprova, 1626) ( clicca per vedere)[1]

"Écorché" Incisione, Paulus Pontius "d'après" (esecuzione da opera pittorica esistente) Pieter Paul Rubens.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pontius iniziò studiando pittura nella sua città, centro di grande importanza per la produzione artistica fiamminga. Specializzatosi nella tecnica dell'incisione, Pontius divenne a ventiquattro anni maestro nella gilda pittorica di Anversa. In breve fu scelto come responsabile delle incisioni realizzate dalle opere da Rubens stesso ; Rare alcune controprove per realizzare il "verso" di un'opera incisa "d'après"

Sino ad un anno prima della morte del pittore, visse nella sua casa, instaurando connubio e collaborazione solidale e inscindibile. Dopo la morte di Rubens, Pontius continuò la sua opera incisoria occupandosi di opere di van Dyck, anch'egli di Anversa, di Tiziano e di Velázquez. Pontius è noto soprattutto come uno dei maggiori incisori. Note sue opere agiografiche e i suoi ritratti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN69204722 · ISNI (EN0000 0000 6631 6156 · Europeana agent/base/130745 · LCCN (ENnr95018523 · GND (DE103085297 · BNF (FRcb14978932r (data) · BNE (ESXX1083575 (data) · ULAN (EN500010060 · BAV (EN495/86850 · CERL cnp01270731 · WorldCat Identities (ENlccn-nr95018523
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie