Passitea Crogi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Venerabile Serva di Dio Passitea Crogi (13 settembre 1564Siena, 13 maggio 1615) è stata una religiosa italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Siena nel rione di Fontebranda da Camilla Balgiani e Pietro Crogi, il quale era un pittore che dipinse alcune scene del Pagamento del baliatico nella sala del pellegrinaio dell'ospedale di Santa Maria della Scala e altro.

Passitea, segnalatasi sin dalla giovinezza per una religiosità misticheggiante, fortemente propensa a pratiche di mortificazione corporale, tentò di costituire una congregazione religiosa femminile, uniformata alla regola dei cappuccini. L'iniziativa non accolse il favore dell'arcivescovo di Siena, Ascanio Piccolomini, che riteneva eccessivo il numero di conventi presente in città, ma suscitò l'interesse dame della corte fiorentina, attratte dalla personalità magnetica della Crogi.

Nel 1597 si trasferì assieme a diciotto compagne a Firenze, dove fu apprezzata sia dalla granduchessa Cristina di Lorena che da Maria de' Medici, futura regina di Francia.

Intanto a Siena moriva l'arcivescovo Piccolomini e gli succedeva il cardinale Francesco Maria Tarugi. Lo stesso si adoperò per far tornare a Siena Passitea e le sue figlie e realizzare quanto la stessa aveva chiesto al suo predecessore. Il 1º gennaio 1597, l'arcivescovo Tarugi emanò un solenne documento che è il primo atto della nuova fondazione del convento di Sant'Egidio, poi reso più solenne e definitivo dal papa datato 21 luglio 1600.

Nel 1602 e nel 1609 fu a Parigi ospite di Maria de' Medici, che le rimase sempre molto legata, ed esercitò qualche influenza su Leonora Galigai, confidente della regina.

Tornata a Siena, vi morì il 13 maggio 1615. Il processo per la canonizazione non superò che la fase diocesana.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincenzo Criscuolo, Documenti vaticani su Passitea Crogi, clarissa cappuccina senese (1564-1615),in "Collectanea Franciscana", 62 (1992), pp. 651-683
  • Eugenio Lazzareschi, Una mistica senese: Passitea Crogi, in "Bullettino senese di storia patria", 22 (1915), pp. 419-433, 23 (1916), pp. 3-46, 25 (1918), pp. 123-164
  • Alfonso Casini, Passitea Crogi donna senese, edizioni Cantagalli Siena 1991.
  • Meattini Don Umberto, Santi Senesi, Poggibonsi 1980.
Controllo di autorità VIAF: (EN89647777