Parassitologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La parassitologia è la disciplina biomedica che si occupa dello studio del ciclo biologico degli organismi parassiti dell'uomo e degli altri animali, con risvolti di notevole importanza in ambito sia medico, sia veterinario, soprattutto in relazione alla diagnostica delle malattie parassitarie (esame microscopico dei campioni biologici per la ricerca e la identificazione delle diverse forme vitali del parassita).

Queste condizioni morbose scaturiscono dal rapporto di Parassitismo tra l'organismo responsabile e l'Ospite.

La parassitologia si occupa convenzionalemente delle patologie causate dagli organismi eucarioti, mentre lo studio delle malattie causate dai procarioti (virus, micoplasmi, batteri e funghi) è demandato alla microbiologia.

Gli agenti responsabili delle malattie parassitarie (o parassitosi) possono essere rappresentati da:

  • Protozoi (come ad esempio i microrganismi di genere Plasmodium responsabili dei diversi quadri della Malaria nell'uomo, ma anche Leishmania e Toxoplasma);

In considerazione del ciclo biologico, a volte molto complesso degli organismi parassiti, l'uomo può essere interessato sia come ospite intermedio (offre cioè l'ambiente per la fase riproduttiva asessuata del parassita come nella Echinococcosi) sia come ospite definitivo (nel quale invece si compie la fase riproduttiva sessuata): è questo il caso della tenia (solo raramente l'uomo può essere ospite intermedio di questo cestode, nella Cisticercosi).

Nell'ambito delle parassitosi umane si parla in maniera propria di: - 'infestione' in caso di parassitosi protozoarie, - 'infestazione' nel caso di parassitosi sostenute da vermi o artropodi.

La Parassitologia riveste un ruolo importante nella Medicina per via delle molteplici infezioni-infestazioni i cui agenti eziologici sono proprio rappresentati da protozoi, elminti e artropodi, che effettuano una parte del loro ciclo biologico nell'uomo.

Relazioni con altre discipline[modifica | modifica wikitesto]

La parassitologia è una branca della biologia, ma per le sue ripercussioni sulla salute umana e animale, gran parte degli studi di questa disciplina ricade nell'ambito della medicina e della veterinaria. Vi sono connessioni anche con l'epidemiologia per studiare la frequenza e la distribuzione delle parassitosi, con l'immunologia per considerare la risposta immunitaria dell'organismo nei confronti dei parassiti e con la farmacologia per mettere a punto i farmaci per curare le parassitosi.

Immunoparassitologia[modifica | modifica wikitesto]

L'immunoparassitologia è la scienza che studia i rapporti tra ospite ed il parassita "sensu stricto" ed in particolare la risposta immune del primo ed i meccanismi di evasione da questa, del secondo.

Si distingue un'immunoparassitologia di base il cui scopo è quello di comprendere anche a livello molecolare i meccanismi fini del rapporto ospite-parassita, ma anche quello di mettere a punto dei vaccini ed un'immunoparassitologia clinica che sfrutta le conoscenze di base per la messa a punto di sistemi diagnostici.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4122308-1
Biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biologia