Palazzo Arrivabene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palazzo Arrivabene
Mantova - Palazzo Arrivabene.jpg
Il palazzo e la torre
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàMantova
IndirizzoVia Arrivabene
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1481

Palazzo Arrivabene è un edificio rinascimentale sito nel centro storico di Mantova, dimora per secoli dell'omonima famiglia. Si estese progressivamente fino a comprendere una vasta parte di via Fratelli Bandiera e della omonima via Arrivabene.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Mantova, iscrizione su Palazzo Arrivabene riferita a Federico Gonzaga.

Costruito nel 1481 su progetto di Luca Fancelli, primo aiutante di Leon Battista Alberti, reca all'angolo una lapide con una scritta in latino che così recita: I fratelli Giovanni e Giovanpietro Arrivabene, unanimi, per sé e per il carissimo figlio Alessandro e i nipoti, ancora vivi di questa casa posero le fondamenta di questa casa nell’anno della salvezza 1481, quarto anno del principato di Federico terzo ottimo marchese di Mantova. I posteri conosceranno.

Il palazzo è caratterizzato da una torre quadrata posta in un angolo. Il cortile, anch'esso quadrato, si raggiunge passando da un portale del Settecento; è di disegno fancelliano con capitelli quattrocenteschi nella loggia; altre decorazioni del medesimo cortile rimandano invece a Frans Geffels.

Nel periodo tra il Cinquecento e il Settecento il palazzo fu soggetto a continui rifacimenti. Subì anche un disastroso bombardamento durante la seconda guerra mondiale. Si ritrovò nel Novecento diviso in alcune dimore di prestigio.

All'interno ospita importanti opere pittoriche: decorazioni quattrocentesche ispirate ad Andrea Mantegna, oltre ad affreschi di Giuseppe Bazzani e di Louis Dorigny.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ercolano Marani, Vie e piazze di Mantova, Modena, 2015
  • Giulio Girondi, Dimore mantovane nel Rinascimento 1459-1524: architettura e dipinti murali, Mantova, 2018