Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Oxford spelling

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L’Oxford spelling ("ortografia di Oxford", detta anche Oxford English spelling, "ortografia inglese di Oxford") è la grafia usata nella pratica redazionale dell’Oxford English Dictionary (OED) e di altri dizionari di lingua inglese basati sull’OED, per esempio il Concise Oxford English Dictionary, e in riviste universitarie e libri di testo pubblicati dalla Oxford University Press. Nei documenti digitali, l’utilizzo dell’ortografia di Oxford può essere indicato con il codice di lingua en-GB-OED.’

L’Oxford spelling può essere riconosciuto per l’uso nello spelling britannico del suffisso -ize al posto di -ise. Per esempio, organization, privatize e recognizable sono usati al posto di organisation, privatise e recognisable. Negli ultimi decenni, il suffisso -ise è diventato l’ortografia comune nel Regno Unito. Anche se molte persone ritengono erroneamente la forma in -ize un americanismo, la forma in -ize è utilizzata nell’inglese sin dal XVI secolo.[1] L’uso del suffisso -ize al posto di quello in -ise non si applica allo spelling di parole terminanti in -yse, la cui ortografia è analyse, paralyse e catalyse, in linea con l’uso comune britannico.

L’uso del suffisso in -ize nell’inglese britannico è conosciuto come Oxford spelling, ed è usato nelle pubblicazioni della Oxford University Press, la più importante delle quali è l’Oxford English Dictionary, e da altre autorevoli fonti britanniche. L’OED elenca la forma in -ise separatamente, come "ortografia frequente di -ize..."[54].

Nell’Oxford English Dictionary, la scelta di usare -ize al posto di -ise è spiegata nel modo seguente:

"[N]el mod.fr. il suffisso è divenuto -iser, similmente nelle parole dal greco, come baptiser, évangéliser, organiser, e in quelle formate in base ad esse dal lat., come civiliser, cicatriser, humaniser. Di conseguenza, alcuni hanno usato l’ortografia -ise in ingl., come in francese, per tutte queste parole, e altri preferiscono -ise in parole formate in francese o in ingl. da elementi lat., mantenendo -ize per quelle di composizione gr. Ma il suffisso stesso, qualunque sia l’elemento al quale si aggiunge, è nella sua origine il gr. -ιζειν, lat. -izāre; e, poiché anche la pronuncia è con la z, non vi è alcuna ragione per cui in inglese debba seguirsi l’ortografia francese, in opposizione a quella che è al tempo stesso etimologica e fonetica. In questo Dizionario la desinenza è scritta uniformemente -ize. (Nel gr. -ιζ-, la i era breve, così originariamente in lat., ma la consonante doppia z (= dz, ts) rese la sillaba lunga; quando la z divenne una consonante semplice, (-idz) divenne īz, da cui l’ingl. (-aɪz).)"

Uso[modifica | modifica wikitesto]

Oggi, tutti i principali giornali e riviste del Regno Unito usano -ise. The Times aveva usato -ize fino ai primi anni 1990, quando decise di passare all’ortografia -ise.[2] The Times Literary Supplement, la più influente rivista letteraria britannica, ha continuato ad usare l’Oxford spelling. Tale forma è usata anche nelle pubblicazioni accademiche; la rivista scientifica Nature con sede a Londra, ad esempio, usa l’Oxford spelling. I dizionari britannici generalmente danno prima le varianti in -ize.

Fuori della Gran Bretagna, l’ortografia di Oxford è lo standard ortografico de facto usato nei manuali di stile delle organizzazioni internazionali che appartengono al Sistema Nazioni Unite, ad esempio l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’Organizzazione Internazionale del Lavoro e l’UNESCO. I trattati e le dichiarazioni delle Nazioni Unite, come la Dichiarazione universale dei diritti umani, seguono l’Oxford spelling. Altre organizzazioni internazionali che aderiscono a questo standard includono l’Organizzazione internazionale per la normazione, l’Organizzazione Mondiale del Commercio, la NATO e l’Unione internazionale delle telecomunicazioni.

Confronto dei codici di lingua[modifica | modifica wikitesto]

La tabella seguente sintetizza alcune differenze generali di ortografia fra i tre sistemi ortografici più comunemente usati nella lingua inglese. Nota: en-GB sta semplicemente per inglese britannico; non è specificato se si debba usare -ize o -ise. Il codice di lingua en-GB-oed, tuttavia, richiede l’uso coerente di -ize e -ization.

en-GB en-GB-oed en-US
analyse analyse analyze
behaviour behaviour behavior
centre centre center
defence defence defense
globalisation   globalization   globalization  
realise realize realize

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Are spellings like 'privatize' and 'organize' Americanisms?, in AskOxford, Oxford University Press. URL consultato il 14 luglio 2008.
  2. ^ "Questions answered, 13 gennaio 2004". Times Online. Consultato il 06-12-2008.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • The Oxford English Dictionary (1ª ed.)
  • The Oxford English Dictionary 2ª ed. (20 voll.)
  • The Oxford English Dictionary, Oxford: Oxford University Press (ultima edizione: sul WWW)
  • United Nations Editorial Manual, New York: United Nations Publications, 1983

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lingua inglese Portale Lingua inglese: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lingua inglese