Otto Bartning

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Otto Bartning (Karlsruhe, 12 aprile 1883Darmstadt, 20 febbraio 1959) è stato un architetto tedesco.

Chiesa evangelica di Dornbirn

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bartning si mise in evidenza per l'adesione allo stile espressionistico tedesco, che lo inserì nell'elenco dei primi architetti moderni.[1] Questa tendenza fu evidenziata nel serbatoio a Zeipau, Slesia (1923), caratterizzato dalla movimentazione delle pareti tale da creare un volume nuovo e complesso.

Dopo di che collaborò con Walter Gropius e altri alla realizzazione del quartiere Siemensstadt a Berlino (1929-1930), basato su un complesso tipicamente "razionalista".[1]

Tra i suoi primi lavori ci fu la realizzazione, insieme a Walter Gropius dell'edificio della Bauhaus a Weimar.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Otto Bartning, in le muse, II, Novara, De Agostini, 1964, p. 88.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN22932473 · ISNI (EN0000 0001 0878 9104 · LCCN (ENn84045153 · GND (DE118506897 · ULAN (EN500020733 · WorldCat Identities (ENn84-045153