Onorata Rodiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Onorata Rodiani (1403Castelleone, 1453) è stata una pittrice e militare italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Onorata Rodiani era pittrice alla corte del marchese Cabrino Fondulo, a Castelleone nel 1450. Un giorno, nel respingere le molestie di un giovane cortigiano, prese un compasso e lo uccise. Per paura di Cabrino, la pittrice, una volta travestitasi da uomo, scappò. Trovò impiego presso una compagnia di ventura milanese.

Quando vi fu, a Castelleone da respingere l'invasione veneziana, la compagnia di Onorata fu chiamata a difendere il castello. Dopo aver eroicamente combattuto, fu colpita. Inutili i soccorsi all'ospedale di Castelleone. Appena prima di morire, Onorata pronunciò la famosa frase:

«Onorata nacqui, onorata vissi, ed onorata muoio»

Venne poi sepolta con funerali solenni nella Chiesa Parrocchiale di Castelleone.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel palazzo Galeotti-Vertua, a Castelleone, si trova un suo affresco.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN96221042 · ULAN (EN500076235