Oakley (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oakley, Inc. OCCHIALI TOTALI
Logo
Stato Italia Italia
Fondazione 1975 a Foothill Ranch, California
Fondata da James Jannard
Sede principale Foothill Ranch
Gruppo Luxottica
Persone chiave James Jannard
Prodotti occhiali
Sito web

La Oakley, Inc., situata a Foothill Ranch in California, è un'azienda che produce occhiali da sole, visiere sportive, occhiali da sci/snowboard, orologi, abbigliamento, zaini, scarpe, montature e altri accessori. È di proprietà del gruppo italiano Luxottica.

La maggior parte degli articoli sono progettati in casa presso la loro sede, ma alcuni paesi detengono disegni esclusivi rilevanti per il loro mercato. Oakley attualmente detiene oltre 600 brevetti per occhiali, materiali e attrezzi performance.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Oakley fu fondata da James Jannard nel 1975 nel suo garage con un investimento iniziale di $ 300. Il nome Oakley è venuto dal cane di Jannard, un Setter Inglese. Jannard ha iniziato vendendo quello che lui chiamava The Oakley Grip dal retro della sua auto alle gare di motocross. Le sue manopole da moto erano differenti dalle altre disponibili al momento, poiché utilizzavano un materiale brevettato noto come Unobtanium, una creazione di Jannard. Il materiale viene ancora usato per fare gli earsocks sugli occhiali Oakley e i naselli. Oakley ha continuato a produrre guanti, manopole, gomitiere e occhiali per la BMX.

Nel 1980, Jannard ha creato un paio di occhiali chiamato O-Frame. Con il logo Oakley presente sul cinturino, il marchio ha ottenuto crescente riconoscimento e importanza per tutto il settore sportivo.[2] Nel 1983 Oakley ha iniziato a vendere occhiali da sci.[3]

I primi occhiali da sole Oakley furono i Factory Pilot Eyeshades. Successivamente si aggiunsero gli Oakley Frogskin, uno stile di occhiali da sole casual.

L'azienda è diventata quotata nel 1995.[4]

Vista del quartier generale della Oakley

All'inizio del 1996, Oakley ha avuto una disputa di prezzi con l'azienda italiana Luxottica, uno dei maggiori produttori e rivenditori di occhiali al mondo. Luxottica smise di vendere prodotti Oakley nei loro negozi, tra i quali gli occhiali da sole Hut, e le quotazioni in borsa di Oakley diminuirono del 33%.

Nel 2001, Oakley ha acquistato Iacon Inc., venditore di occhiali da sole in un centro commerciale.[5]

Oakley ha firmato un accordo quadriennale per la produzione di occhiali disegnata da Oakley stessa e Fox Racing nel settembre 2004.[6][7][8]

Nel 2006, Oakley ha acquisito il gruppo Oliver Peoples, un produttore di occhiali di fascia alta per 55,7 milioni di dollari,[9] e Optical Shop of Aspen , un rivenditore di occhiali di lusso con quattordici negozi.[10]

Il 21 giugno del 2007, Luxottica ha annunciato un piano per l'acquisto di Oakley in un affare da 2,1 miliardi di dollari pagando un premio del 16% rispetto al prezzo delle azioni esistenti.[11] L'operazione è stata perfezionata in data 15 novembre 2007, facendo diventare Oakley parte di una collezione che include marchi come Ray-Ban, Persol e Vogue.[12][13]

Durante i preparativi per la Operación San Lorenzo (in cui vennero salvati 33 minatori intrappolati in una miniera cilena per 10 settimane nell'ottobre 2010), un giornalista che si occupò di questa vicenda contattò Oakley e gli chiese di donare occhiali da sole ai soccorritori, consapevole del fatto che i minatori avrebbero bisogno di protezione degli occhi dopo aver trascorso settimane nel buio. Oakley donò 35 paia dei suoi occhiali sportivi radar, dotato di tinte appositamente selezionate.[14]

In agosto 2013, Oakley ha venduto il suo marchio REVO a Sequential Brands per 20 milioni di dollari.[15][16]

È anche lo sponsor della squadra olimpica degli Stati Uniti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Oakley Company Profile, oakley.com. URL consultato il 28 giugno 2011.
  2. ^ Oakley History, Oakley.com. URL consultato il 19 aprile 2012.
  3. ^ Oakley Inc., fundinguniverse.com. URL consultato il 9 giugno 2010.
  4. ^ LA Times: A Trip to Planet Oakley, LA Times. URL consultato il 4 novembre 2012.
  5. ^ Oakley to buy Iacon —a sunglasses retail chain, Deseret News, 24 settembre 2001. URL consultato il 13 agosto 2013.
  6. ^ Sticker shock: Why are glasses so expensive?, in 60 Minutes, CBS News, 7 ottobre 2012. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  7. ^ History of Oakley, Inc. – FundingUniverse, Fundinguniverse.com. URL consultato il 13 agosto 2013.
  8. ^ (EN) Fox Racing Signs Sunglasses Deal With Oakley, AllBusiness.com, Inc., 7 settembre 2004. URL consultato il 10 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 18 agosto 2007).
  9. ^ Oakley Acquires Oliver Peoples - a Leading Fashion Eyewear Brand NYSE:OO, Globenewswire.com. URL consultato il 13 agosto 2013.
  10. ^ Oakley buys US luxury chain Optical Shop of Aspen, Optician Online, 15 marzo 2006. URL consultato il 13 agosto 2013.
  11. ^ Luxottica's Shade-less Deal With Oakley, Forbes. URL consultato il 13 agosto 2013.
  12. ^ (EN) LUXOTTICA GROUP AND OAKLEY COMPLETE MERGER, BEGINNING A JOURNEY THAT WILL MAKE THE BUSINESS SIGNIFICANTLY STRONGER GOING FORWARD, Luxottica Group S.p.A., 14 novembre 2007. URL consultato il 10 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2008).
  13. ^ Luxottica acquires rival Oakley in US$2.1 billion deal; creates global eyewear superforce, TheMoodieReport.com. URL consultato il 13 agosto 2013.
  14. ^ Sports Sunglasses Can Aid Chilean Miners' Transition, Fox News Channel, 13 ottobre 2010. URL consultato il 14 ottobre 2010.
  15. ^ Kari Hamanaka, Oakley Sells REVO Brand for $20M | Orange County Business Journal, Ocbj.com. URL consultato il 13 agosto 2013.
  16. ^ Young, Vicki M., Sequential Buys Revo Brand From Oakley Inc., WWD, 5 agosto 2013. URL consultato il 5 agosto 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]