Nuraghe Sa Domu 'e s'Orcu (Sarroch)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nuraghe Sa Domu 'e s'Orcu
L'Ingresso del Nuraghe Sa domu e s' orcu.jpg
Ingresso
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneSarroch-Stemma.png Sarroch
Scavi
Date scavi1924
ArcheologoAntonio Taramelli
Mappa di localizzazione

Coordinate: 39°03′42.61″N 9°01′25.07″E / 39.061836°N 9.023631°E39.061836; 9.023631

Il nuraghe Sa Domu 'e s'Orcu (in italiano la casa dell'orco) è un nuraghe complesso bilobato situato sopra una collina a est del paese di Sarroch, nella città metropolitana di Cagliari. Nelle vicinanze si trovano inoltre alcune capanne nuragiche e un piccolo menhir

Ubicazione[modifica | modifica wikitesto]

Il nuraghe si erge sopra un collina in località Sa Punta. Da Sarroch si seguono i cartelli indicativi, quando si arriva al parco pubblico si gira a destra prendendo una strada sterrata che costeggia una collina, già da questo punto il nuraghe è ben visibile, seguendo la strada si accede a un sentiero da percorrere a piedi per circa 300 metri.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Interno

Il nuraghe è costituito da due torri (tipologia "a tancato") e un cortile interno, nel corridoio d'entrata è stata eretta in una prima operazione di restauro una colonna in cemento con lo scopo di sostenere il peso dei massi, a rischio di crollo. Davanti all'ingresso, nel cortile a pianta rettangolare è presente una nicchia absidale, particolare costruttivo comune a molti nuraghe.

Nel cortile vi sono altre due porte, una a sinistra dell'ingresso e una a destra, quest'ultima, tramite un breve corridoio, porta alla torre più antica, rivolta verso nord; questa torre è alta 8,10 metri ed ha la base circolare con un diametro di 10,15 metri. A 4 metri d'altezza si apre un ingresso che porta alla terrazza, tramite un corridoio interno al muro spesso 2,60 metri. La parte finale della thòlos è crollata lasciando la torre scoperta.

Con l'ingresso a sinistra del cortile, si arriva, tramite un breve corridoio, all'altra torre, aggiunta successivamente. Questa torre ha una base con diametro di 9,20 metri, ed è alta 6,75 m. Anche in questa torre la parte superiore è crollata.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • A. Taramelli, "Sarrock: scavi nel nuraghe Sa Domu 'e S'Orcu", in Monumenti antichi della Reale Accademia dei Lincei, XXXI, 1926;
  • G. Lilliu, I Nuraghi. Torri preistoriche della Sardegna, Cagliari, La Zattera, 1962;
  • G. Lilliu, I Nuraghi. Torri preistoriche della Sardegna, rist. Nuoro, Ilisso, 2005, pp. 109–111, 124-127;
  • E. Contu, "L'architettura nuragica", in Ichnussa: la Sardegna dalle origini all'età classica, Milano, Libri Scheiwiller, 1981;
  • M. Sequi, Nuraghi: manuale per conoscere 90 grandi torri megalitiche della Sardegna, Robbiate, Multigraf, 1985.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]