Nuptialia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nuptialia è un genere letterario che raggruppa scritti diversi (carmi, epistolari, orazioni, rime e poesie, ecc.) composti o pubblicati in occasione delle nozze di personalità in particolar modo dell'aristocrazia. Tale genere è stato praticato, soprattutto, fra la fine del XV e l'inizio del XX secolo[1].

Sino a tutto il XVI secolo le pubblicazioni rientranti in questo genere comprendevano singole opere, generalmente in latino, di un solo autore; successivamente hanno contemplato anche opere di più autori[2].

È, altresì, un genere musicale che raggruppa composizioni (cantate, sonate, musiche in genere) edite per le medesime occasioni del genere letterario.

Il termine ha anche una valenza bibliografica, in quanto utilizzato come categoria di ordinamento dei libri per materia, ovvero fra i criteri attraverso i quali formare il catalogo di una biblioteca.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ G. Malacarne, Presentazione, in G. Ciaramelli (a cura di), Nuptialia. Libretti di nozze nelle collezioni della Teresiana, Catalogo della Mostra (Mantova, 1-14.12.2011), pp. 5-7, sul sito della Biblioteca Teresiana.
  2. ^ G. Massagli, Nuptialia: le pubblicazioni per nozze (secc. XVII - XIX), in E.Daniele (a cura di), Le dimore di Lucca. L'arte di abitare i palazzi di una capitale dal Medioevo allo Stato Unitario, Firenze 2007, p. 276

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • O. Pinto, Nuptialia. Saggio di bibliografia di scritti italiani pubblicati per nozze dal 1484 al 1799, Leo S. Olschki, Firenze 1971.
  • Leila Di Domenico (a cura di), Per le faustissime nozze : nuptialia della Biblioteca Braidense, 1494-1850, Cremona, Linograf, 2003, LCCN 2003708687, SBN IT\ICCU\MIL\0608692.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura