Nondum matura est, nolo acerbam sumere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La locuzione latina nondum matura est, nolo acerbam sumere, tradotta letteralmente, significa non è ancora matura, non voglio mangiarla acerba. (Fedro)

Questa frase è tratta dalla versione latina di Fedro della famosa favola, attribuita a Esopo, de «La volpe e l'uva»: la volpe, non potendo raggiungere il suo obiettivo (l'uva), piuttosto che ammettere la propria incapacità preferisce disprezzare il frutto.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

lingua latina Portale Lingua latina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lingua latina