Night Ride Home

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Night Ride Home
Artista Joni Mitchell
Tipo album Studio
Pubblicazione 19 febbraio 1991
pubblicato negli Stati Uniti
Durata 51:32
Dischi 1
Tracce 10
Genere Folk rock
Etichetta Geffen Records (GEFD-24302)
Produttore Joni Mitchell, Larry Klein
Registrazione Bel Air al The Kiva; Hollywood al A&M Studios e One on One Studios
Formati CD
Joni Mitchell - cronologia
Album precedente
(1988)
Album successivo
(1994)

Night Ride Home è un album discografico di Joni Mitchell, pubblicato dall'etichetta discografica Geffen Records nel febbraio del 1991[1].

In questo disco la cantautrice canadese riprende le intense ballate degli anni sessanta.

L'album raggiunse la posizione #41 della Chart The Billboard 200[2].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Brani scritti e composti da Joni Mitchell, eccetto dove indicato.

  1. Night Ride Home – 3:21
  2. Passion Play (When All the Slaves Are Free) – 5:25
  3. Cherokee Louise – 4:32
  4. The Windfall (Everything for Nothing) – 5:15
  5. Slouching Towards Bethlehem – 6:54 (W.B. Yeats (testo); Joni Mitchell (musica)) – (Da un poema di W.B. Yeats)
  6. Come in from the Cold – 7:31
  7. Nothing Can Be Done – 4:53 (Joni Mitchell, Larry Klein)
  8. The Only Joy in Town – 5:11
  9. Ray's Dad's Cadillac – 4:33
  10. Two Grey Rooms – 3:57

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Night Ride Home

Passion Play (When All the Slaves Are Free)

  • Joni Mitchell - chitarra acustica, voce
  • Larry Klein - basso, percussioni
  • Bill Dillon - chitarra
  • Alex Acuña - percussioni

Cherokee Louise

The Windfall (Everything for Nothing)

  • Joni Mitchell - chitarre, tastiere, voce
  • Larry Klein - basso
  • Vinnie Colaiuta - batteria

Slouching Towards Bethlehem

  • Joni Mitchell - chitarra, voce, percussioni
  • Larry Klein - basso, percussioni
  • Vinnie Colaiuta - batteria
  • Alex Acuña - percussioni

Come in from the Cold

  • Joni Mitchell - chitarra acustica, billotrom, tastiere, voce
  • Larry Klein - basso, chitarra, percussioni
  • Vinnie Colaiuta - batteria
  • Alex Acuña - percussioni

Nothing Can Be Done

  • Joni Mitchell - chitarra acustica, tastiere, voce
  • Larry Klein - basso, tastiere
  • David Baerwald - voce
  • Bill Dillon - chitarra
  • Alex Acuña - percussioni

The Only Joy in Town

  • Joni Mitchell - chitarra, oboe, tastiere, omnichord, voce
  • Larry Klein - basso
  • Alex Acuña - percussioni

Ray's Dad's Cadillac

  • Joni Mitchell - chitarra, tastiere, voce
  • Larry Klein - basso
  • Wayne Shorter - sassofono soprano
  • Brenda Russell - voce

Two Grey Rooms

Note aggiuntive

  • Joni Mitchell e Larry Klein - produttori
  • Paula Max Garcia - assistente alla produzione
  • Registrato e mixato al The Kiva di Bel Air, Los Angeles, California[3], registrazioni aggiunte effettuate al A&M Studios ed al One on One Studios di Hollywood, California
  • Dan Marnien - ingegnere delle registrazioni e del mixaggio
  • Tony Phillips - ingegnere aggiunto delle registrazioni
  • Steve Churchyard - ingegnere aggiunto delle registrazioni
  • Julie Last - ingegnere aggiunto delle registrazioni
  • Paula Max Garcia, Julie Last, Kristen Connelly, Jim Hill e Bob Voight - assistenti ingegneri delle registrazioni
  • Henry Lewy e Richard Cottrell ingegneri delle registrazioni nel brano Two Grey Rooms
  • Mike Shipley - mixaggio
  • Julie Last ingegnere del mixaggio nel brano Night Ride Home[4][1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Joni Mitchell - Night Ride Home - Album
  2. ^ (EN) Joni Mitchell - Awards, su AllMusic, All Media Network.
  3. ^ (pagina 12)
  4. ^ Note di copertina di Night Ride Hom, Joni Mitchell, Geffen Records 9 24302 2, 1991.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock