Naufragio su Tschai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Naufragio su Tschai
Titolo originaleCity of the Chasch
Altri titoliNaufragio sul pianeta Tschai
AutoreJack Vance
1ª ed. originale1968
1ª ed. italiana1971
Genereromanzo
Sottogenerefantascienza
Lingua originale inglese
AmbientazionePianeta Tschai
SerieCiclo di Tschai

Naufragio su Tschai (titolo originale inglese City of the Chasch), pubblicato anche come Naufragio sul pianeta Tschai, è un romanzo di fantascienza del 1968 di Jack Vance, che costituisce il primo libro del ciclo di Tschai.

La traduzione italiana di Beata Della Frattina è stata pubblicata per la prima volta nel 1971.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un astronauta terrestre fa naufragio su un pianeta lontano 212 anni luce dalla Terra. Adam Reith, quasi moribondo, sopravvive e diventa, attraverso un viaggio in questa nuova terra, una sorta di elemento perturbatore dell'intero pianeta. Altri personaggi sono Traz, giovane capotribù di uomini della steppa e Anacho, fuggiasco che decide di unirsi al gruppo per curiosità. Inizialmente Adam aveva un compagno di viaggio ucciso proprio dalla tribù guidata da Traz.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]