Murmanus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Murmanus
Re di Bretagna
In carica ca. 825 - 837
Predecessore Wiomarc'h
Successore Nominoë
Altri titoli Re di Dumnonia in Armorica
Morte 837

Murmanus (... – 837) è stato a capo dei Bretoni tra l'825 e l'837.

Non sappiamo con certezza se rivendicò o meno il titolo di sovrano, conoscendolo essenzialmente tramite le testimonianze del cronista franco, Reginone, che lo definì Re dei Bretoni.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di Murmanus si hanno scarse notizie. Il cronista franco, Reginone, lo cita, nell'836, come responsabile della ribellione contro l'imperatore del Sacro Romano Impero, Ludovico il Pio. Infatti in quell'anno i Bretoni, sotto la guida di Murmanus, non rispettarono i patti federativi coi Franchi[1]. Allora l'imperatore preparò l'esercito e attaccò, senza però ottenere la vittoria[1].

Murmanus però, definito re dei Bretoni, dal cronista Reginone, morì l'anno successivo, nell'837[2].

Dopo la sua morte l'imperatore, Ludovico il Pio, a Ingelnheim, nominò duca del suo popolo, Nominoë[2], che gli successe sul trono.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura storiografica[modifica | modifica wikitesto]

  • René Poupardin, Ludovico il Pio, in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1999, pp. 558–582.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie