Muhammad II ibn al-Husayn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Muhammad II ibn al-Husayn

Muhammad II ibn al-Husayn (18 settembre 1811La Marsa, 20 settembre 1859) è stato Bey di Tunisi dal 1855 alla propria morte.

Succedette al cugino Ahmed I Bey il 30 maggio 1855. Figlio di Husayn II Bey, fu principe animato delle migliori intenzioni: alla sua ascesa al trono intraprese una serie di riforme. Il 10 settembre 1857 prese residenza al Palazzo Bardo dove avvenne la solenne proclamazione della nuova Costituzione, definita come Patto Fondamentale, in presenza del Bey e dei suoi ministri riuniti. Ecco il testo del preambolo:

"La missione che Allah ci ha consegnato, incaricandoci di regnare sulle sue creature in questa parte del mondo, ci impose pressanti doveri e obbligazioni religiose alle quali noi possiamo adempiere solo grazie al suo aiuto. Allah è la guida che devo accettare per provare che preferisco la felicità dei miei stati al mio personale vantaggio."

La costituzione sanciva l'uguaglianza di tutte le persone residenti in Tunisia, concedendo libera espressione anche ai non musulmani e agli ebrei, garantendo a tutti una tassazione equa, sicurezza e giustizia, totale libertà di commercio ed iniziativa industriale, consentendo agli stranieri di insediare nel paese le loro attività.

A meno di un anno di distanza, il Bey, attraverso uno specifico decreto datato 30 agosto 1858, istituì la municipalità di Tunisi e il pagamento per le espropriazioni eseguite per pubblica utilità. Il nuovo consiglio cittadino era composto da un Presidente, da un Vicepresidente, da un Segretario e da 12 membri scelti tra i notabili musulmani della città.

Nominato Maggiore-Generale dell'esercito dell'Impero Ottomano nell'agosto del 1840, Muhammad II venne elevato dal Sultano turco alla dignità di Maresciallo il 7 agosto 1855.

Il Bey morì dopo solo quattro anni di regno, e fu sepolto nel mausoleo di Turbet el-Bey, a Tunisi.

Onorificenze[1][modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze tunisine[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro e Cavaliere di I classe dell'Ordine di Nichan Iftikar - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Cavaliere di I classe dell'Ordine di Nichan Iftikar
— 10 giugno 1856

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce in Brillanti dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce in Brillanti dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia)
— 3 gennaio 1858
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Leopoldo (Impero austriaco) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Leopoldo (Impero austriaco)
immagine del nastrino non ancora presente Cavaliere di I Classe dell'Ordine d'Onore (Impero ottomano)
— 10 giugno 1856
Cavaliere di I Classe dell'Ordine di Mejidiyye (Impero ottomano) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I Classe dell'Ordine di Mejidiyye (Impero ottomano)
— 10 settembre 1855

Note[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie