Moschea Omar Ali Saifuddien

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Moschea Omar Ali Saifuddien
مسجد سلطان عمر علي سيف الدين
Sultan Omar Ali Saifuddien Mosque; 2002.jpg
StatoBrunei Brunei
LocalitàBandar Seri Begawan
ReligioneIslamica sunnita
ArchitettoRodolfo Nolli
Stile architettonicoIslamico
Inizio costruzione1954
Completamento1958

Coordinate: 4°53′22.5″N 114°56′20.5″E / 4.889583°N 114.939028°E4.889583; 114.939028

La moschea Omar Ali Saifuddien (in jawi: مسجد سلطان عمر علي سيف الدين) è una moschea reale di Bandar Seri Begawan, capitale del Brunei.

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

Dedicata al 28º sultano del Brunei Omar Ali Saifuddien III, la moschea è considerata una delle più belle dell'Asia Pacifica, nonché una delle più importanti attrazioni turistiche del paese. L'edificio è un esempio moderno di architettura islamica, capace però di unire elementi tipicamente moghul ad altri di tipo rinascimentale italiano.[1] L'influenza italiana è dovuta al realizzatore del progetto: l'architetto italiano Rodolfo Nolli, che da decenni lavorava nel Golfo del Siam. I lavori di costruzione della moschea presero avvio il 4 febbraio 1954 e si conclusero nel 1958. Il 26 settembre di quell'anno il sultano inaugurò l'edificio.

La moschea si trova su di una laguna artificiale sita sulle rive del fiume Brunei, nella Kampong Ayer o "Villaggio sull'acqua". L'edificio possiede minareti di marmo, cupole d'oro, cortili e giardini pieni di fontane. La moschea è circondata da un gran numero di alberi e giardini fioriti, i quali nella religione islamica simboleggiano il paradiso. All'interno, le pareti sono rivestite di marmo bianco e corredate da pregiati tappeti importati appositamente dall'Iran e dall'Arabia Saudita, vetrate colorate e candelabri realizzati in Inghilterra.[1] Tra i materiali utilizzati per la costruzione si trova anche del granito di Shanghai. La grande cupola, posta a 52 metri di altezza ed interamente rivestita d'oro puro, è visibile da ogni punto della città. A ridosso della laguna, il profilo della moschea è fiancheggiato dalla riproduzione della barca del XVI secolo utilizzata dall'allora sultano Bolkiah, attualmente adibita a scopi cerimoniali in occasione di letture dei testi del Corano.[1] La riproduzione dell'antica barca fu completata nel 1967.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]