Monongah, Marcinelle americana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monongah, Marcinelle americana
Paese di produzioneItalia
Anno2006
Durata32 min
Dati tecniciB/N
Generedocumentario
RegiaSilvano Console
FotografiaGiambattista Fato
MontaggioGiambattista Fato
MusicheSimone Palmieri
Interpreti e personaggi

Monongah, Marcinelle americana è un mediometraggio documentario scritto e diretto da Silvano Console[1]. Il film tratta del Disastro di Monongah, il più grave incidente minerario della storia degli Stati Uniti, avvenuto il 6 dicembre 1907 a Monongah, nella Virginia Occidentale. Nell'incidente persero la vita forse 950 minatori, in maggioranza emigrati italiani: mai è stato accertato il numero delle vittime poiché i lavoratori non erano registrati dall'impresa. Il luttuoso evento è il disastro più cruento nella storia dei minatori italiani emigrati.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola narra le vicende dei componenti della famiglia abruzzese dei Basile che, come milioni di connazionali, partirono dall'Italia fra il 1891 e il 1910 alla volta degli Stati Uniti, attratti dalla speranza di una vita migliore.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, prodotto dalla Federazione italiana dei lavoratori emigrati e famiglie, con il contributo del consiglio regionale per l'emigrazione e l'immigrazione d'Abruzzo, ha attinto immagini storiche fornite dal Museo dell'Immigrazione di Ellis Island di New York, e da materiale fornito dal Museo dell'emigrazione italiana di Gualdo Tadino, dall'Istituto storico Ferruccio Parri di Bologna e dal museo Etnografico di Bomba.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Toni Colotta, Vittime del sottosuolo, su Cinematografo, 14 aprile 2005.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema